"Deficit USA-Cina insostenibile"

I due presidenti durante un incontro a Pechino lo scorso novembre
keystone I due presidenti durante un incontro a Pechino lo scorso novembre

Il deficit commerciale tra USA e Cina continua a crescere e "la situazione non è sostenibile": Donald Trump ha espresso così il proprio disappunto al presidente cinese Xi Jinping. Lo rende noto la Casa Bianca riferendo della telefonata tra i due avvenuta lunedì.

Il presidente statunitense e il suo omologo cinese hanno anche “riconosciuto la ripresa del dialogo intercoreano ed espresso la speranza che questo possa indurre ad un cambiamento nel distruttivo comportamento della Corea del nord".

Trump ha ribadito poi il suo sostegno alla campagna globale guidata dagli USA per costringere il regime nordcoreano ad impegnarsi nella denuclearizzazione.

Prima i nostri verso il Gran Consiglio

L'ultimo rapporto su "Prima i nostri" è stato firmato dalla Commissione della gestione che invita all'unanimità ad accogliere i vari atti parlamentari che chiedono la preferenza indigena nel settore pubblico e parapubblico.

La Gestione ha presentato un rapporto unico che propone di accogliere il principio, mettendo in atto una serie di limitazioni per rispettare il diritto superiore, scoglio contro il quale si è scontrata la preferenza indigena per il settore privato.

Il prossimo passo per l'applicazione dell'iniziativa popolare sarà quello della discussione in Gran Consiglio, probabilmente già in febbraio.

Due agenti alla sbarra per lesioni

Due agenti della cantonale sospettati di lesioni semplici, abuso di autorità e, uno di loro, di vie di fatto, hanno respinto le accuse lanciate nei loro confronti da un rumeno, poi condannato per furto, che sostiene di essere stato picchiato la sera del 23 gennaio 2015.

Il processo alla pretura penale si è poi spostato nel garage della polizia cantonale a Camorino dove sarebbe avvenuta l'aggressione, per l'audizione di 6 testimoni della difesa, agenti che hanno partecipato all'operazione.

A tre anni dai fatti i "non ricordo esattamente" sono stati molti, ma tutti sono stati concordi su fatto che quella sera nessuno ha visto atti di violenza o sentito lamenti.

Condannato per tentata violenza

È' stato condannato a 18 mesi di carcere, la metà dei quali da scontare, il 19enne riconosciuto colpevole davanti alle Assise criminali di Lugano di tentata violenza carnale nei confronti dell'ex fidanzata, allora 17enne, e di un altro episodio di aggressione.

L'accusa aveva chiesto una pena di 3 anni di prigione da scontare, considerando un ulteriore episodio di coazione sessuale. La difesa si era battuta invece par l'immediata liberazione dell'imputato, dopo 7 mesi di carcerazione preventiva, in modo da permettergli di seguire dei trattamenti ambulatoriali.

Al giovane è stata riconosciuta una grave scemata responsabilità per i suoi problemi di alcol.

Rep. Ceca: Babis non ottiene la fiducia

Andrej Babis è leader del movimento ANO (Azione del cittadino scontento)
keystone Andrej Babis è leader del movimento ANO (Azione del cittadino scontento)

Il Governo di minoranza formato dal premier Andrej Babis, miliardario sospettato di frode e leader del movimento ANO (Azione del cittadino scontento), non è riuscito martedì ad ottenere la fiducia del Parlamento ceco.

Il Governo attuale dovrà dimettersi, ma continuerà a gestire gli affari quotidiani per alcune settimane: il tempo di trovare un accordo con le formazioni politiche in grado di sostenere il prossimo governo diretto da ANO, con o senza Babis alla sua testa.

La polizia indaga da una decina d’anni sul versamento di una sovvenzione europea di 2 milioni di euro, ma il miliardario ha sempre negato di essere coinvolto nell’affare.

La Svezia convoca 4 "svizzeri"

Pettersson ci sarà
Keystone Pettersson ci sarà

Attualmente alle prese con una commozione cerebrale, Linus Klasen non parteciperà alle Olimpiadi di PyeongChang con la Svezia, così come lo zurighese Robert Nilsson. Per la spedizione in Corea sono stati convocati dalla National League elvetica Fredrik Pettersson (Zurigo), Johann Fransson (Ginevra), Viktor Stalberg e Carl Klingberg (Zugo). La Germania dal canto suo potrà contare sul difensore del Berna Justin Krueger.

Una fiaccolata per Boris Bernasconi

La scomparsa di Boris Bernasconi, di cui si sono perse le tracce da giovedì 11 gennaio a Pregassona, ha provocato un nuovo moto di solidarietà. Per stare vicini alla famiglia e agli amici del 18enne una fiaccolata è stata organizzata per mercoledì sera dalle 21.00 in Piazza Dante a Lugano, dove ognuno è invitato a portare lumini e fiaccole per portare luce e speranza.

Questi i connotati: carnagione chiara, corporatura robusta, alto 1 metro e 67, occhi azzurri, capelli castani ricci corti. Si esprime in italiano e sembra annuire quando è stanco o nervoso.

Chi avesse informazioni sullo scomparso è pregato di contattare la polizia al 0848 25 55 55.

Il giovane di cui si sono perse le tracce da giovedì 11 gennaio
Il giovane di cui si sono perse le tracce da giovedì 11 gennaio

Nuove cure ad Acquarossa

L'ospedale di Acquarossa ha visto cambiare la sua offerta di cure da inizio gennaio: con la chiusura del reparto di geriatria sono stati messi a disposizione 30 posti letto nel nuovo Reparto acuto di minore intensità. La tipologia è indirizzata ai pazienti clinicamente stabili, ma che necessitano comunque di una presa in carico ospedaliera.

Il modello di cure voluto dal Parlamento ticinese prevede una partecipazione del paziente ai costi di 30 franchi al giorno, per un massimo di 600 all'anno.

Nella struttura di Acquarossa si trovano anche 15 letti nel reparto di medicina in cui potranno essere accolti pazienti geriatrici per tutto il resto dell'anno.