A Fessenheim si smantella

Un capitolo che sta per chiudersi definitivamente
keystone Un capitolo che sta per chiudersi definitivamente

E' iniziata venerdì sera la disattivazione di uno dei due reattori della centrale atomica di Fessenheim, a meno di 50 chilometri da Basilea. Il secondo dovrebbe essere spento a fine giugno, stando alla tabella di marcia presentata in settembre dalle autorità.

Quello alsaziano, della cui chiusura si parla da anni, è il più vetusto impianto del genere in Francia e la sua sicurezza, soprattutto considerando che è stato realizzato in zona sismica, è da tempo messa in dubbio, anche in Svizzera.

Lo smantellamento, promesso dall'allora presidente François Hollande, era stato inizialmente programmato per il 2016.

Ricordati i 47 morti di Wuerenlingen

Alcune centinaia di persone hanno preso parte, venerdì, alla commemorazione delle 47 vittime dell'attentato che, 50 anni fa, provocò lo schianto di un aereo della Swissair a Wuerenlingen, nel canton Argovia.

Nel bosco in cui il velivolo diretto a Tel Aviv si disintegrò sono state deposte corone di fiori e accese tante candele quanti furono i morti.

E' la prova che quel 21 febbraio 1970 non è stato dimenticato, ha detto Ruedi Berlinger, tra gli organizzatori dell'evento nonché figlio del capitano del Coronado che, poco prima dell'impatto, fece sapere alla torre di controllo che non ci sarebbe stato più più nulla da fare, ringraziò e diede il suo addio.

Il cippo che ricorda la sciagura
keystone Il cippo che ricorda la sciagura

Autopostale, "Governo innocente"

Keystonre

Il Consiglio federale respinge ogni responsabilità nello scandalo che ha travolto Autopostale. La Posta, riconosce il governo, si era lamentata già nel 2011 per il quadro finanziario nel quale è chiamata ad operare.

"Ma in nessun caso, precisa l'esecutivo, le era stato concesso di anteporre i suoi obiettivi strategici al rispetto delle leggi in vigore."

La risposta del Governo è contenuta in una presa di posizione all'indirizzo della Commissione della gestione del Consiglio degli stati che venerdì invece, ha rimproverato Doris Leuthard e i suoi colleghi in Consiglio federale per aver tollerato la situazione.  

Cinque svizzeri rientrano dall'Hubei

Keystone

Cinque cittadini elvetici stanno rientrando dalla provincia cinese dell'Hubei, epicentro dell'epidemia di coronavirus, con un volo organizzato dalla Francia. Da Parigi è poi previsto il rimpatrio per la quarantena.

Lo ha annunciato il Dipartimento federale degli affari esteri, aggiungendo che con loro vi sono due parenti con passaporto cinese.

Sempre stando a quanto indicato venerdì, in isolamento in Svizzera si trova già la decina di connazionali in crociera sulla "MS Westerdam". Dalla nave, approdata in Cambogia, erano stati fatti scendere centinaia di passeggeri ritenuti sani, ma poi uno di loro aveva manifestato i sintomi del contagio.

Multilinguismo in Piazza federale

Le targhe quadrilingue
Keystone Le targhe quadrilingue

La Piazza federale a Berna da venerdì è indicata con cartelli nelle quattro lingue nazionali. Le nuove targhe agli angoli con Schauplatzgasse, Amthausgasse, Bundesgasse e Kochergasse sono state inagurate venerdì, Giornata internazionale della lingua madre.

Finora sui cartelli veniva semplicemente indicato Bundesplatz, mentre ora sotto la scritta tedesca sono state aggiunte quelle in francese, italiano e romancio.

Con questo gesto, Berna ha voluto sottolineare il suo ruolo di "ponte" fra le varie realtà linguistiche dela Svizzera, hanno sottolineato durante la cerimonia le municipali Franziska Teuscher e Ursula Wyss.

Lotta al tabagismo, Svizzera declassata

La Svizzera è scesa al penultimo posto (35 su 36) nella Tobacco Control Scale in Europe realizzata ogni tre anni dall'Associazione delle Leghe europee contro il cancro che confronta le misure adottate dagli stati per ridurre il consumo.

Per gli autori dello studio la Confederazione sta perdendo il contatto con la moderna prevenzione del tabagismo e della nicotina. Un settore nel quale fa scuola il Regno Unito.

I motivi sono vari: della scarsa protezione dei minorenni, delle regole vigenti in materia di pubblicità, di tasse non disincentivanti e della mancanza di una regolamentazione giuridica nazionale per le sigarette elettroniche.

Svizzera i migliori cuochi militari

Lo Swiss Armed Forces Culinary Team
Lo Swiss Armed Forces Culinary Team

I migliori cuochi militari del mondo sono svizzeri. La squadra dell'esercito rossocrociato ha vinto la medaglia d'oro all'Olimpiade dei cuochi tenutasi a Stoccarda dal 14 al 19 febbraio nella categoria degli chef in divisa.

Lo stesso Swiss Armed Forces Culinary Team si è classificato terzo nella categoria superiore della sussistenza a carattere collettivo. I suoi membri - chef di truppa selezionati e capicucina istruiti - riuniscono ai massimi livelli le conoscenze civili e le esigenze militari specifiche.

Il menu presentato alla IKA 2020 comprendeva fingerfood caldo e freddo, insalata, piatto principale (pesce, carne e vegetariano) e dessert.

Più soldi per i docenti argoviesi

Keystone

Il Governo argoviese ha deciso una riforma del sistema salariale dei docenti che tiene conto del confronto internazionale e che elimina ogni forma di discriminazione.

L'introduzione della nuova scala retributiva comporterà per il cantone e i comuni una maggiore uscita di 69 milioni, 50,3 dei quali a carico del cantone.

Per l'insieme dei 12'000 insegnanti attivi nel cantone (8'000) impieghi a tempo pieno, il progetto di riforma inviato al Gran Consiglio prevede costi complessivi per 1,1 miliardi di franchi. Se il parlamento la voterà gli insegnanti potranno beneficiare dei nuovi salari a partire dal 2022.