Alcuni cantoni vogliono più misure

La Conferenza dei direttori cantonali della sanità e delle socialità della Svizzera centrale (ZGDK la sigla tedesca) auspica interventi rapidi ed efficaci contro il diffondersi del virus.

In caso contrario si rischia un collasso del sistema sanitario e del tracciamento dei contatti, affermano i rappresentati dei cantoni di Lucerna, Zugo, Obvaldo, Nidvaldo, Svitto e Uri.

La ZGDK è a favore di una chiara estensione dell'obbligo di indossare le mascherine nelle scuole e sul posto di lavoro (senza distanza), si legge in una nota. E' favorevole a una stretta per gli eventi pubblici e privati o, anche, a regole più severe nello sport amatoriale e per altre attività.

Il partito consiglia il doppio no

L'Unione democratica di centro (UDC, riunita in assemblea virutale oggi, sabato, ha deciso di raccomandare di respingere le due iniziative in votazione il 29 novembre, quella per imprese responsabili e quella per vietare il finanziamento dei produttori di materiale bellico.

Riuniti, come detto, in assemblea virtuale (a causa del recente aumento esponenziale del numero dei contagi dovuti alla pandemia di coronavirusa anche in Svizzera) i delegati hanno rifiutato il primo testo con 158 no e 9 sì, mentre per il secondo la decisione è stata presa all'unanimità.

Su questi temi si è espresso anche il consigliere federale Guy Parmelin.

Ueli Maurer inquieto per la crisi

keystone

Il consigliere federale Ueli Maurer, intervenendo all’assemblea dei delegati dell’UDC tenutasi sabato online, ha posto l’accento sull’importanza di considerare, oltre all'aspetto sanitario, anche quelli economici e sociali.

Gli scenari che si aprono adesso sono tutt’altro che rosei. Il titolare delle Finanze ha invitato a ponderare attentamente le future spese avvertendo che prossimamente la crisi legata alla pandemia di coronavirus si ripercuoterà su occupazione e posti di lavoro.

Il ministro si è pure detto inquieto per la pressione verso il conformismo, la repressione del dissenso e la limitazione della libertà d'espressione legate alla crisi del coronavirus.

"presto nuove misure"

Nuovi provvedimenti in vista a livello nazionale contro la pandemia. "Il Consiglio federale dovrà decidere ulteriori misure", ha affermato la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga in  visita all'Inselspital di Berna.

"Il CF sarà chiamato a decidere molto presto", ha aggiunto.La responsabile del DATEC ha voluto informarsi personalmente dell'attività del nosocomio universitario bernese in relazione al Covid-19. 

"In ospedale si vede quanto sia importante lavorare insieme per ridurre i contagi", ha detto Sommaruga a Keystone-ATS. Se non ci fossero abbastanza letti a disposizione, il virus diventerebbe pericoloso "per tutti".

I Verdi auspicano due sì a novembre

I Verdi raccomandano di approvare le due iniziative in votazione il 29 novembre, quella per imprese responsabili e quella per il divieto di finanziare i produttori di materiale bellico.I testi sono stati approvati nell'assemblea dei delegati virtuale di sabato.

Il numero preciso dei voti dei delegati, ha precisato il presidente Glaettli sarà fatto dopo la visione dei frame dell'assemblea virtuale.

I Verdi hanno comunque deciso di caldeggiare il sì anche all'iniziativa popolare per una Svizzera senza pesticidi, a quella per acqua pulita e cibo e "Stop all'olio di palma" attraverso un referendum contrario all'accordo di libero scambio con l'Indonesia.

Pirata beccata a 224 km/h

Un'automobilista di 29 anni è incappata nella notte su sabato a Eiken (AG) in un controllo mentre sfrecciava a 214 chilometri orari sull'autostrada A3, in un tratto con il limite di 120 km/h. Per la giovane, di nazionalità svizzera, sono scattati ritiro immediato della patente, confisca del veicolo e procedimento penale.

Zurigo, tentata rapina con ferito

Un uomo di età imprecisata è stato ferito gravemente in un tentativo di rapina avvenuto la notte scorsa a Zurigo nei dintorni della stazione centrale.

Attorno alle 02.30 l'uomo si trovava in compagnia di un conoscente quando è stato avvicinato da due sconosciuti che hanno preteso i suoi soldi. E' poi scattata un'aggressione, anche a colpi di coltello, riferisce la polizia comunale.

L'uomo ferito è stato ricoverato con lesioni gravi all'ospedale, dove è stato sottoposto a un intervento d'urgenza. I malviventi, descritti come giovani di circa 20-30 anni, sono scappati e sono tuttora attivamente ricercati dalle forze dell'ordine zurighesi.

Occhi puntati su pandemia e clima

keystone

Per affrontare la seconda ondata della pandemia servono misure di ammortamento sociale che garantiscano l'impiego e nel contempo accelerino la trasformazione verso un'economia verde.

Lo ha affermato il presidente del partito ecologista svizzero Balthasar Glaettli. Il 48enne si è così espresso nel suo discorso all'assemblea dei delegati che si tiene sabato in modalità virtuale.

Glaettli ha proposto un programma di impulso verde e sociale costituto da tre pilastri: un'offensiva in materia di energia solare; un'offensiva formativa; un'offensiva anche nel campo delle cure e in quello della custodia dei bambini.