Ngoy alla millesima in carriera

Serata memorabile
Rsi.ch Serata memorabile

Diciannove anni dopo il debutto, avvenuto proprio con lo stesso Losanna, Michael Ngoy ha tagliato l'incredibile traguardo delle 1000 partite giocate nel massimo campionato svizzero.

"E' incredibile - ha commentato a fine partita - soprattutto perché non lo sapevo fino a 5' dall'inizio, avevo sbagliato i calcoli". Il difensore dell'Ambrì ha potuto festeggiare segnando persino una rete, la 35a in carriera.

Il 38enne ha raggiunto nel club dei mille alcune leggende dell'hockey rossocrociato, come Mathias Seger (1'167), Beat Gerber (1'117) e Ryan Gardner (1'075) che guidano questa graduatoria.

Bella rimonta dei Rockets

Si guarda in alto
Instagram/TicinoRockets Si guarda in alto

I Ticino Rockets sempre più su, a un solo punto dalla vetta in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. Avanti con Haussener nel 1o tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla 3a sirena, i ticinesi hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz nel finale. Hanno giocato più partite di tutti ma poco importa: i Ticino Rockets sono a un punto dalla vetta della classifica in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. In vantaggio con Haussener nel primo tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla terza sirena, gli uomini di coach Eric Landry hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz che ha steso i padroni di casa. Hanno giocato più partite di tutti ma poco importa: i Ticino Rockets sono a un punto dalla vetta della classifica in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. In vantaggio con Haussener nel primo tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla terza sirena, gli uomini di coach Eric Landry hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz che ha steso i padroni di casa. Hanno giocato più partite di tutti ma poco importa: i Ticino Rockets sono a un punto dalla vetta della classifica in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. In vantaggio con Haussener nel primo tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla terza sirena, gli uomini di coach Eric Landry hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz che ha steso i padroni di casa. Hanno giocato più partite di tutti ma poco importa: i Ticino Rockets sono a un punto dalla vetta della classifica in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. In vantaggio con Haussener nel primo tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla terza sirena, gli uomini di coach Eric Landry hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz che ha steso i padroni di casa. Hanno giocato più partite di tutti ma poco importa: i Ticino Rockets sono a un punto dalla vetta della classifica in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. In vantaggio con Haussener nel primo tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla terza sirena, gli uomini di coach Eric Landry hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz che ha steso i padroni di casa. Hanno giocato più partite di tutti ma poco importa: i Ticino Rockets sono a un punto dalla vetta della classifica in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. In vantaggio con Haussener nel primo tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla terza sirena, gli uomini di coach Eric Landry hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz che ha steso i padroni di casa. Hanno giocato più partite di tutti ma poco importa: i Ticino Rockets sono a un punto dalla vetta della classifica in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. In vantaggio con Haussener nel primo tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla terza sirena, gli uomini di coach Eric Landry hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz che ha steso i padroni di casa. Hanno giocato più partite di tutti ma poco importa: i Ticino Rockets sono a un punto dalla vetta della classifica in Swiss League. I biaschesi sono saliti a quota 13 grazie all'incredibile successo per 3-2 in casa dello Chaux-de-Fonds. In vantaggio con Haussener nel primo tempo ma sotto 2-1 a meno di 5' dalla terza sirena, gli uomini di coach Eric Landry hanno piazzato un clamoroso uno-due con Krakauskas e Lutz che ha steso i padroni di casa.

Berna e Zugo a valanga

Zugo inarrestabile
freshfocus Zugo inarrestabile

Serata memorabile per lo Zugo che nella seconda sfida consecutiva contro gli ZSC Lions si è nuovamente imposto, stavolta per 8-2, con Simion che ha messo segno una bella doppietta. I Tori comandano ora la classifica con 17 punti.

Un gol di Pestoni ha invece aperto la trionfale serata nel derby della Postfinance Arena tra Berna e Bienne, comodamente vinto dai padroni di casa per 6-0 grazie a un formidabile secondo periodo con 4 marcature. 

Più equilibrio invece nella sfida tra Rapperswil e Langnau, vinta per 3-2 dai padroni di casa grazie a una rete di Clark all'overtime.

Il Lugano torna con un successo

La gioia dei bianconeri
KEY La gioia dei bianconeri

Il Lugano è riuscito a festeggiare il ritorno in pista con un successo: alla Cornèr Arena i bianconeri hanno sconfitto per 4-3 il Davos all'overtime.

I padroni di casa hanno approcciato l'incontro a spron battuto e sono andati in doppio vantaggio grazie a Buergler e a un pregevole tiro di Fazzini. La seconda rete in carriera del giovane Knak ha riportato sotto i grigionesi, poi capaci di pareggiare con Thornton.

La prima marcatura di Suri ha illuso di ottenere i tre punti, perché l'HCL è stato ripreso a 2" dal termine da Nygren. Nel supplementare il sigillo decisivo, firmato da Arcobello.

HCAP sconfitto a Losanna

Generosi ma non è bastato
freshfocus Generosi ma non è bastato

Un generoso Ambrì avrebbe meritato di giocarsela all'overtime, ma alla Vaudoise Arena alla fine l'ha spuntata ancora il Losanna, vittorioso per 3-2.

I biancoblù hanno lottato per tutto l'arco del confronto, senza però riuscire a sopravanzare i vodesi che senza forzare più di quel tanto hanno vinto la seconda sfida in pochi giorni.

Due volte sotto di due lunghezze, i leventinesi hanno accorciato le distanze con Ngoy (alla sua 1000a partita in NL) e Nattinen, a segno (il quarto stagionale) durante una doppia superiorità nell'acceso finale di partita in cui l'HCAP ha cercato invano il pari.

Campionati amatoriali sospesi

Stop anche per il Chiasso
Instagram/chiasso_hockey Stop anche per il Chiasso

Tutti i campionati di hockey dalla MySports League in giù sono interrotti da subito a causa dell'evoluzione della pandemia di coronavirus in Svizzera. La sospensione al momento non riguarda le selezioni giovanili élite.

La decisione della Regio League di fermare le competizioni è maturata in seguito alle nuove restrizioni sulla pratica degli sport di squadra giunte venerdì in vari cantoni svizzeri.

Solo 24 ore prima, la task force dell'associazione hockeystica aveva deciso che i campionati sarebbero proseguiti almeno fino al 28 ottobre. La durata dello stop è al momento indefinita.

Anche il Visp in quarantena

Il Vallese hockeistico è il Cantone più colpito dal COVID-19 in questi giorni. Dopo il Sierre, anche il Visp è stato messo per 10 giorni in quarantena a causa di due casi positivi tra i giocatori della prima squadra. Salterà dunque la partita di Coppa contro il Friborgo e quelle di Swiss League con Ajoie, EVZ Academy e Sierre.

NHL, cancellato l'All-Star Game

Salta anche il Winter Classic
Keystone Salta anche il Winter Classic

La NHL ha deciso di posticipare di un anno due degli eventi che caratterizzano il suo calendario, ossia il Winter Classic e l'All-Star Game. Questo per l'incertezza che gravita sulla partecipazione del pubblico a causa della pandemia di coronavirus.

Il Winter Classic si sarebbe dovuto svolgere il primo gennaio a Minneapolis, nello stadio di baseball dei Twins, e avrebbe dovuto opporre i Minnesota Wild ai St.Louis Blues.

Nella casa dei Philadelphia Flyers avrebbe invece avuto luogo l'All-Star Game il 29-30 gennaio. Non è ancora noto quando inizierà la regular season.