Gagnon dal Langnau al MODO

L'ex attaccante del Langnau Aaron Gagnon vestirà la maglia del MODO, nel campionato cadetto svedese. Al canadese non era stato rinnovato il contratto dopo tre stagioni con i Tigers, con cui ha collezionato 112 presenze, condite da 36 gol e 31 assist. 

Il Lugano travolge i Rockets

Primo test della stagione sul ghiaccio della BiascArena per il Lugano, che 24 ore dopo l'Ambrì ha affrontato i Ticino Rockets. I bianconeri hanno travolto i rivieraschi con un netto 7-1. 

Tra le file degli uomini di Pelletier sono stati molti i debuttanti, tra cui Arcobello, rimasto a secco ma autore di alcuni notevoli gesti tecnici, e il portiere 19enne Fadani, che ha disputato la seconda metà dell'incontro. 

Da sottolineare il primo gol, siglato al primo tiro in porta da Loeffel dopo soli 22", la doppietta di Romanenghi e i punti di Werder e Ugazzi, giovani provenienti dal vivaio del club.

1o test, Ambrì batte TI Rockets

Si è giocato sabato pomeriggio alla BiascArena il primo test della stagione per Ambrì e Ticino Rockets. I biancoblù si sono imposti per 3-1 con gol partita di Novotny, annunciato al rinnovo come straniero che il club metterà a disposizione del farm team. 

A portare in vantaggio gli ospiti è stato Kneubuehler al 19'33". Dopo un periodo centrale senza sussulti, nel terzo conclusivo Schwab ha pareggiato per i rivieraschi, ma poco dopo è arrivato il sigillo decisivo del ceco. 

Nel finale i Rockets hanno tentato il tutto per tutto togliendo il portiere, ma hanno subito il punto di Trisconi.

NHL, fuori i Wild e gli Oilers

Oltre ai Predators, eliminati al 1o turno anche i Minnesota Wild di Kevin Fiala, autore di un assist (per il 2-1 di Staal nel 1o tempo). Hanno perso per 5-4 ai supplementari contro Vancouver, che passa con il risultato di 3-1.

Battuti per 3-2 da Chicago, fuori pure gli Oilers di Gaetan Haas, che è sceso per la prima volta sul ghiaccio dalla ripresa. Ad estrometterli Dominik Kubalik, che ha realizzato la rete decisiva.

Toronto si è imposto per 4-3 all'overtime su Columbus (con Dean Kukan e Elvis Merzlikins) dopo essere stato sotto per 3-0. Le due squadre sono sul 2-2.

NHL, eliminati Josi e Weber

Predators battuti
Keystone Predators battuti

La stagione di Roman Josi e Yannick Weber è già finita. I Nashville Predators non sono infatti riusciti a superare l'ostacolo Arizona nel turno qualificativo per accedere ai playoff di NHL. I Coyotes si sono imposti in gara-4 4-3 all'overtime, vincendo la serie 3-1.

Match in salita per la compagine del Tennessee, sotto 2-0 in avvio di secondo periodo e 3-2 fino a 32" dalla terza sirena, quando Forsberg ha rimandato il verdetto al supplementare, deciso al 65'27" da Richardson.

Il capitano rossocrociato ha fornito l'assist per il provvisorio 2-1 di Duchene.

800 spettatori per l'HCL

A distanza di 167 giorni dal derby a porte chiuse del 29 febbraio, il Lugano sabato 15 agosto tornerà a giocare una partita alla Cornèr Arena. Avversario della prima sfida amichevole casalinga dell’estate sarà l’Olten.

La società bianconera ha deciso di dare la possibilità di assistere alla partita a 800 tifosi. L'entrata sarà gratuita, ma occorrerà registrarsi sulla piattaforma "Prenota Lugano".

In ossequio alle norme sanitarie in vigore, bisognerà presentarsi muniti di autocertificazione sullo stato di salute e vigerà l’obbligo di indossare la mascherina di protezione.

Alti ritmi per l'HCAP

Iniziati gli allenamenti sul ghiaccio lunedì, l'Ambrì si sta preparando con grande ritmo e intensità in vista delle prossime amichevoli, a cominciare dal primo impegno contro i Ticino Rockets.

"Noi ci dobbiamo preparare pensando al 18 settembre - ha dichiarato Luca Cereda - poi semmai abbiamo dei piani alternativi". Sul ghiaccio della BiascArena si sono viste delle prime linee sperimentali, anche a causa delle assenze di Zwerger e Grassi, oltre che di Pinana e Incir.

L'austriaco e il ticinese potrebbero tornare a disposizione dell'allenatore biancoblù già a fine agosto.

NHL, doppietta per Fiala

KEY

Kevin Fiala, dopo la rete al ritorno sul ghiaccio al termine dello stop di cinque mesi, è stato ancora protagonista nella Western Conference. La sua doppietta non è comunque bastata ai suoi Minnesota Wild, sconfitti 4-3 dai Vancouver Canucks. 

Gioisce invece per i risultati della sua franchigia Nino Niederreiter, che con i Carolina Hurricanes si è assicurato gli ottavi di finale dei playoff.

Il grigionese ha giocato 14 minuti, senza marcare punti, nella vittoria ottenuta per 4-1 dalla sua squadra nella terza sfida della serie contro i New York Rangers.