Ammann restrocesso in squadra A

Solo Killian Peier farà parte della squadra nazionale di salto con gli sci. A causa di un'ultima stagione parecchio deludente Simon Ammann è infatti stato inserito nei quadri A.

Ammann punta ai Giochi 2022

Simon Ammann
KEY Simon Ammann

Simon Ammann ha deciso di andare avanti. Il 38enne elvetico ha infatti annunciato che si concentra sui due prossimi grandi avvenimenti, i Mondiali di Oberstdorf e le Olimpiadi di Pechino.

La decisione del sangallese è arrivata come conseguenza di questo inverno difficile interrotto anticipatamente dalla pandemia di coronavirus: "Ho tratto molti insegnamenti e sono fiducioso".

Per l'elvetico la prossima sarà la 24a annata di CdM, e se riuscirà ad essere al via ai GO saranno i settimi della carriera, dove due volte (Salt Lake City 2002 e Vancouver 2010) ha conquistato il doppio oro.

Flury nuovo responsabile

Christian Flury, ex responsabile della formazione, è il nuovo capo del settore sci di fondo di Swiss-Ski. Il 43enne grigionese succede ad Hippolyt Kempf, nominato direttore di tutto il dipartimento sci nordico.

Fondo, annullate le ultime gare

il campione della disciplina Martin Fourcade ha annunciato il suo ritiro al termine della stagione, ossia dopo l'ultima gara in programma sabato a Kontiolahti. In carriera il francese ha conquistato ben cinque titoli olimpici, dieci ori iridati, sette Coppe del Mondo generali e 24 di specialità.  

Stop norvegesi,Coppa a Bolshunov

Le ultime prove della Coppa del Mondo di sci di fondo si terranno senza atleti norvegesi. Gli scandinavi hanno infatti deciso di rinunciare alla partecipazione alle prove che svolgeranno in Nordamerica a causa dell'emergenza coronavirus.

Si tratta delle gare previste tra il 14 e il 22 marzo in due località: Québec City e Canmore.

Questa decisione mette la parola fine alla lotta per la conquista della Coppa del Mondo. Il Globo d'Oro assoluto va dunque al russo  Alexander Bolshunov, il quale non potrà più essere raggiunto da Johannes Hoesflot Klaebo.

A Lillehammer vince Stoch

Il secondo concorso individuale di Lillehammer, valido per la CdM, ha visto il successo del polacco Kamil Stoch, che ha preceduto i due sloveni Ziga Jelar e Timi Zajc. Come lunedì, Simon Ammann non è riuscito ad entrare in zona punti. Killian Peier ha potuto partecipare alla manche finale, ma ha chiuso al 29o posto.

La 50km di Oslo a Bolshunov

Bolshunov in azione
RSI Bolshunov in azione

Nella 50km in stile classico di Oslo vittoria di Alexander Bolshunov, che allo sprint ha preceduto il norvegese Simen Hegstad Krueger. Il russo, leader della generale, ha allungato sul 2o, il norvegese Johannes Klaebo, che ha dovuto accontentarsi del 15o posto.

Ottima prestazione per lo svizzero Dario Cologna, che è restato con i migliori fino a quasi alla fine, classificandosi al 6o rango.

Il grigionese, che è anche stato in testa attorno al 35o km, ha mancato il podio per 1"8, preceduto da altri 3 norvegesi oltre a Krueger. Sul 3o gradino è salito Emil Iversen.

La Johaug battuta in casa

La 20enne svedese
KEY La 20enne svedese

Grossa sorpresa nella 30km in stile classico di Oslo, valida per la Coppa del Mondo: a vincere non è stata la grande dominatrice della stagione, Therese Johaug, ma Frida Karlsson, che l'ha raggiunto all'ultimo km e l'ha battuta allo sprint.

Per la svedese, che ha recuperato 50" sulla norvegese dopo il cambio degli sci, si tratta del primo successo a questi livelli. La Johaug si consola con la matematica certezza del trionfo nella CdM dopo quelli del 2014 e 2016.

E' entrata nella top 10 (10o rango) un'ottima Nadine Faehndrich, unica svizzera al via.