WTA modifica sistema ranking

Come già fatto dall'ATP qualche giorno fa, anche la WTA ha deciso di modificare il suo sistema di ranking, congelato dal 16 marzo. D'ora in avanti prenderà in conto la sospensione dei tornei a causa della pandemia di coronavirus. Ha inoltre aggiunto al calendario, in agosto, due appuntamenti, a Praga e nel Kentucky.

Vincono Huesler e In-Albon

Si è concluso mercoledì con le semifinali e le finali il torneo Swiss Masters di Cadro organizzato dal ticinese Luca Margaroli. Nessuna sorpresa in campo maschile dove il numero 1 Marc Andrea Huesler ha fatto valere la legge del più forte.

Lo zurighese si è infatti imposto nell'ultimo atto con un eloquente 6-2 6-2 contro la testa di serie numero 2 Johan Nikles.

La sorpresa è invece giunta in campo femminile dove Ylenia In-Albon, dopo aver sconfitto Susan Bandecchi in semifinale, ha vinto la competizione superando 6-2 6-4 Leonie Kueng.

Federer in Ticino per uno spot

Roger Federer ha passato la giornata di mercoledì in Canton Ticino. Il basilese è infatti stato pizzicato a Carona, dove ha girato uno spot pubblicitario per uno dei suoi sponsor.

Intervistato da RSI King Roger si è detto "felice di essere tornato qui. Era da molto tempo che mancavo". Il 38enne ha aggiunto: "So che la notizia del mio arrivo si è diffusa rapidamente. Mi fa piacere questo entusiasmo!"

Federer, in seguito ad un'operazione, non tornerà in campo prima del 2021: "Il lockdown mi ha permesso di prendermi del tempo e non forzare il rientro. Spero di essere pronto a gennaio".

Tiafoe positivo al coronavirus

Tiafoe
KEY Tiafoe

Lo statunitense Frances Tiafoe (ATP 81) è risultato positivo al test per il COVID-19. Il 22enne afroamericano si è ritirato subito dal torneo d'esibizione di Atlanta, l'All-American Team Cup, e si è messo in quarantena. Negli ultimi due mesi si è allenato in Florida, dove una settimana fa si è già sottoposto ad un tampone, rivelatosi negativo.

RG, limite di 20'000 entrate

Re Nadal
KEY Re Nadal

Gli organizzatori del Roland Garros hanno annunciato che ci sarà un limite di 20'000 spettatori per giornata per l'edizione 2020 che dovrebbe svolgersi dal 27 settembre all'11 ottobre.

Questo vuole dire che rispetto al solito ci sarà un'affluenza dimezzata nei giorni iniziali sull'intera area dove si svolgeranno i primi turni. In occasione delle finali, negli ultimi giorni del torneo, sui campi principali l'accesso sarà ridotto a 10'000 unità.

Il torneo parigino, previsto inizialmente tra fine maggio e inizio giugno, è stato spostato a fine estate a causa della pandemia di coronavirus.

Djokovic non ha più il COVID-19

Novak Djokovic
KEY Novak Djokovic

Dieci giorni dopo l'annuncio della loro positività, Novak e Jelena Djokovic hanno comunicato di aver effettuato un nuovo test e di essere risultati negativi al COVID-19.

Il numero uno al mondo e sua moglie non hanno avuto sintomi e dal momento della scoperta di aver contratto il virus sono rimasti in isolamento a Belgrado.

Durante il criticatissimo torneo Adria Tour erano rimasti infettati pure il coach del serbo, Goran Ivanisevic, e gli altri partecipanti Grigor Dimitrov, Borna Coric e Viktor Troicki. I circuiti ATP e WTA dovrebbero riprendere ad agosto.

Fed Cup, torneo finale nel 2021

Le elvetiche
Le elvetiche

Annullato lo scorso aprile a causa del coronavirus, il torneo conclusivo della Fed Cup in programma a Budapest verrà recuperato nel 2021. Lo ha annunciato la ITF, specificando come nel calendario dell'attuale stagione non ci sia spazio. Le dodici squadre qualificate, tra le quali vi è la Svizzera, scenderanno in campo dal 13 al 18 aprile

-Anche l'allenatore di Novak Djokovic, Goran Ivanisevic, è risultato positivo al coronavirus. Il 48enne, tra gli organizzatori dell'Adria Tour, torneo a scopo benefico in seguito annullato, è soggetto asintomatico e sta bene. 

Bencic in dubbio sugli US Open

Belinda Bencic
KEY Belinda Bencic

Belinda Bencic (WTA 8) non sa ancora se prenderà parte agli US Open, che dovrebbero iniziare il 31 agosto. La sangallese vuole attendere ulteriori sviluppi prima di prendere una decisione.

"Sto ancora considerando cosa fare perché non si può rimanere in hotel per 18 ore e poi dare il meglio in campo", ha detto l'elvetica, esprimendo qualche dubbio riguardo le norme di protezione del torneo contro il coronavirus. 

"Per le giocatrici meno quotate, che durante la pandemia non hanno guadagnato, è sicuramente importante tornare a competere", ha detto la semifinalista dello scorso anno a Flushing Meadwos.