Costi sociali per 7,7 Mrd

I costi sociali derivati dalle dipendenze sono notevoli, tanto da pesare per 7,7 miliardi di franchi all'anno sull'economia elvetica. È quanto emerge da un nuovo studio commissionato dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Stando allo studio, il tabacco è di gran lunga il maggior fattore di spesa, con oltre il 50% del totale. Dietro al tabacco, con i suoi 3,9 miliardi di franchi, troviamo l'alcol (circa 2,8 miliardi), vi sono poi le sostanze stupefacenti illegali (0,9 miliardi) e il gioco d'azzardo (61 milioni).

Le spese sono di natura sia sanitaria sia legata al perseguimento di reati dovuti alle dipendenze.

Swiss amplia l'offerta del 30-40%

In vista della stagione invernale Swiss amplia la sua offerta, ma in misura minore di quanto previsto: la compagnia aerea offrirà il 30-40% dei collegamenti che venivano effettuati l'anno scorso, contro il 50% che era finora considerato il suo obiettivo.

"Il programma originariamente tracciato ha dovuto essere notevolmente ridotto e il volume di traffico previsto per ottobre dovrebbe essere raggiunto solo verso la fine dell'inverno", afferma in un comunicato il vettore controllato del gruppo tedesco Lufthansa.

Swiss, prevede di offrire 67 voli da Zurigo e 21 da Ginevra. L'azienda ha inoltre annunciato martedì la partenza a fine anno del suo Ceo Thomas Klühr.

McAfee ritorna in borsa

Una delle più celebri aziende di sicurezza informatica, McAfee, tornerà sul mercato azionario dopo 10 anni. Lunedì la società ha presentato domanda di ammissione con la sigla MCFE al Nasdaq di New York.

Il valore dell’offerta indicato è di 100 milioni di dollari, ma si tratta di un valore provvisorio che probabilmente cambierà. Secondo le valutazioni dei media, McAfee in borsa potrebbe valere oltre 5 miliardi di dollari.

Fondata nel 1987, McAfee è divenuta celebre per il suo antivirus. L'azienda era già quotata in borsa fino al 2010, quando Intel l'ha rilevata per 7,7 miliardi di dollari. Nel 2017 l’azienda è poi tornata indipendente.

Uber continua attività a Londra

Uber, gigante americano dei taxi a prenotazione online, potrà continuare a operare a Londra dove impiega circa 45.000 autisti e serve milioni di utenti. Lo ha deciso un giudice britannico della Westminster Magistrates Court accogliendo il ricorso dell'azienda contro un blocco annunciato a novembre '19 dall'ente trasporti comunale.

Congedo paternità più lungo da UBS

UBS continuerà a concedere ai propri dipendenti due settimane di paternità in più rispetto alla legge: dopo la votazione di domenica, la banca nel 2021 passerà quindi da 2 a 4 settimane.

In questo modo, UBS vuole dimostrarsi un attrattivo datore di lavoro. Con la misura appena annunciata e un congedo maternità di 210 giorni, l'istituto è una delle imprese più virtuose.

UBS non era comunque l'unica azienda a concedere più del giorno di paternità che spettava fino ad ora legalmente. Credit Suisse arrivava ad esempio a dodici giorni, Zurich a sei settimane e Novartis dal 2021 intende concedere un congedo parentale congiunto di almeno 14 settimane.

Il G20 sarà virtuale

A causa della pandemia il prossimo vertice del G20 previsto per novembre si terrà virtualmente, in videoconferenza, in Arabia Saudita. Lo ha annunciato lunedì Riad. Da marzo tutte le riunioni del G20 sono state virtuali.

"Il vertice dei leader del G20 2020 si terrà virtualmente dal 21 al 22 novembre e sarà presieduto da Sua Maestà il Re Salman bin Abdul Aziz Al-Saud", ha affermato il regno in un comunicato.

L'incontro "si concentrerà sulla protezione delle vite e sul ripristino della crescita" tenendo presente che l'obiettivo era quello di affrontare "le vulnerabilità scoperte durante la pandemia e gettare le basi per un futuro migliore".

PIL svizzero previsto in su

La Svizzera ha conosciuto un secondo trimestre con un calo storico del prodotto interno lordo (PIL), che si è contratto del 7,3%. La diminuzione, seppur importante, è meno forte di quanto inizialmente annunciato. La Segreteria di Stato dell'economia (SECO) ha rivisto al rialzo la prima stima del -8,2%, secondo dati diffusi lunedì.

Richemont, nuova offerta online

I siti di e-commerce di lusso Net-a-Porter e Mr Porter, proprietà di Richemont, iniziano una collaborazione con la piattaforma Watches & Wonders.

Quattordici case orologiere saranno riunite nell'operazione."L'arrivo di Watches & Wonders su Net-a-Porter e Mr Porter segna una svolta" per il settore del lusso, si legge in un comunicato dei due siti.

Net-a-Porter presenterà dunque le ultime creazioni di Cartier, Hermès, IWC Schaffhausen, Jaeger-LeCoultre, Piaget e Vacheron Constantin, mentre Mr Porter esporrà i prodotti di Baume & Mercier, Bovet, Girard-Perregaux, HYT, Montblanc, Panerai, Roger Dubuis e Ulysse Nardin.