"Oggi siamo to big to fail"

Il CEO di UBS Sergio Ermotti
Keystone Il CEO di UBS Sergio Ermotti

Il CEO di UBS Sergio Ermotti ha riconosciuto giovedì che sono necessari alcuni aggiustamenti al quadro normativo per proteggere i contribuenti in caso di problemi della banca.

Tuttavia, nella forma attuale, UBS è "too big to fail", troppo grande per fallire, ha detto il 64enne, intervenuto allo Swiss Media Forum di Lucerna.

Ermotti ha detto anche di essere "d'accordo con l'80-90% delle 22 misure proposte dal Consiglio federale nel suo rapporto sulla stabilità delle banche". Per il capo di UBS serve una regolamentazione "forte e credibile". "Ma questo non significa che siano automaticamente necessarie maggiori normative", ha chiosato.

Più passeggeri negli aeroporti

keystone

Nel primo trimestre gli aeroporti svizzeri hanno gestito 12,4 milioni di passeggeri di voli di linea e charter, il 13% in più dello stesso periodo del 2023, ma il 4% in meno del 2019 pre-pandemico, un anno peraltro da primato.

Stando ai dati dell'Ufficio federale di statistica (UST) i movimenti aerei (decolli e atterraggi) sono stati 98'000, in progressione annua del 12%. Il paese più gettonato di destinazione finale si è confermato il Regno Unito.

Gran parte dei passeggeri sono passati dall'aeroporto di Zurigo (6,3 milioni). Al secondo posto si trova Ginevra (4,5 milioni), al terzo Basilea-Mulhouse (1,6 milioni), gli scali regionali hanno totalizzato 0,9 milioni.

Prezzo del greggio in calo

Prezzo del petrolio in calo oggi, giovedì, nelle prime contrattazioni sui mercati delle materie prime. Il Wti con consegna a luglio è, infatti, scambiato a 76,91 dollari al barile, in calo dello 0,85%, mentre il Brent, sempre con consegna a luglio, è scambiato a 81,32 dollari al barile, con una flessione dello 0,71%.

Afflussi in calo per Julius Baer

foto generica keystone

Afflussi di denaro in calo nei primi quattro mesi dell'anno per Julius Baer che nell'ultimo anno ha fatto discutere per le perdite subite nel crollo di Signa, impero immobiliare austriaco con interessi anche in Svizzera.

A fine aprile la raccolta netta è ammontata a 1 miliardo di franchi, a fronte dei 3,5 miliardi dello stesso periodo del 2023. Grazie agli effetti positivi dei cambi e al buon andamento dei mercati azionari i patrimoni in gestione sono saliti a 471 miliardi, contro i 427 miliardi di fine dicembre.

Nell'esercizio 2023 la banca zurighese ha dovuto procedere a una rettifica di valore di 606 milioni di franchi per la vicenda Signa.

Galenica conferma obiettivi 2024

foto generica keystone

Galenica ha registrato un fatturato di 1,26 miliardi di franchi nei primi quattro mesi dell'anno, con un aumento del 4,8% rispetto all'anno precedente. Il management ha ribadito l'obiettivo di crescita per l'intero anno tra il 3% e il 5%.

Sebbene non fornisca alcuna indicazione sulla redditività in questa fase dell'esercizio, il grossista di farmaci e operatore farmaceutico mantiene anche il suo obiettivo di crescita dell'utile operativo (Ebit), rettificato per i fattori non ricorrenti, tra l'8% e l'11%.

Gli azionisti dovrebbero continuare a contare su un dividendo di almeno 2,20 franchi per azione.

Forte crescita per Nvidia

keystone

Ricavi in aumento del 262% a 26 miliardi di dollari nel primo trimestre e un utile a 14,88 miliardi rispetto ai due dello stesso periodo dello scorso anno.

Nvidia vola a Wall Street, dove nelle contrattazioni after hours arriva a salire del 5,1% continuando così la corsa degli ultimi 12 mesi, che hanno visto il valore delle sue azioni triplicato e la capitalizzazione di mercato schizzata sopra i 2'000 miliardi. Solo dall'inizio dell'anno i titoli di Nvidia sono saliti del 90%.

"L'intelligenza artificiale porterà significativi guadagni di produttività e aiuterà le aziende a essere più efficienti", afferma il fondatore e CEO di Nvidia Jensen Huang.

Argentina, calo dell'economia

keystone

L'attività economica in Argentina ha registrato a marzo un calo dell'8,4% su anno, accusando l'impatto del severo programma di aggiustamento fiscale avviato dal Governo di Javier Milei.Si tratta della maggior contrazione registrata dai tempi della pandemia.

I dati pubblicati dall'Istituto nazionale di statistica (Indec) mostrano una contrazione dell'1,4% rispetto al mese di febbraio, segnando in questo modo il sesto mese consecutivo di recessione.

In calo drastico il settore delle costruzioni con un -29,9%, l'industria manifatturiera (-19,6%) e il settore finanziario (-15,2%). Uniche attività con segno positivo sono l'agricoltura (+14,1%) e il settore minerario (+5,9%)

Swiss Life: raccolta premi ristagna

Keystone

Un trimestre in linea con medesimo dell’anno scorso, quello appena trascorso per Swiss Life, che dall’inizio del 2024 ha raccolto 7,52 miliardi di franchi attraverso i premi. Lo ha annunciato mercoledì il gruppo finanziario.

Al netto degli influssi valutari, Il dato - salutato dall’assicurazione svizzera e definito in linea con gli obiettivi prefissati – segna una progressione del 2% degli incassi calcolati in valuta totale. Il mercato elvetico ha contributo con 4,39 miliardi.

I proventi da commissioni sono saliti dell'8%, raggiungendo i 639 milioni. Il gruppo non ha fornito alcuna indicazione sugli utili dopo il primo trimestre.