Onori di Stato a Berna per Mattarella

Cassis e Mattarella di fronte al drappello d'onore dell'esercito, schierato in Piazza Federale
keystone Cassis e Mattarella di fronte al drappello d'onore dell'esercito, schierato in Piazza Federale

Il presidente italiano Sergio Mattarella, in Svizzera per una visita di Stato di due giorni, è stato accolto martedì pomeriggio con gli onori militari in Piazza federale a Berna.

"Questo incontro è motivo di profonda soddisfazione: i rapporti tra Italia e Svizzera sono naturali, ampi ed intensi", ha dichiarato il capo dello Stato, prima dei colloqui ufficiali.

"Abbiamo discusso delle questioni ancora in sospeso: penso in particolare al processo di ratifica dell'accordo sulla fiscalità dei frontalieri e alla cancellazione della Svizzera dalla lista nera del 1999" in materia fiscale, ha in seguito dichiarato il presidente della Confederazione Ignazio Cassis.

Fibra ottica: TF blocca Swisscom

Archivio Keystone

Swisscom deve rispettare la decisione della Commissione della concorrenza (COMCO) che le vieta di proseguire per ora la sua strategia di ampliamento della rete in fibra ottica. Lo ha sentenziato oggi, martedì, il Tribunale federale (TF) ritenendo che la decisione del Tribunale amministrativo federale (TAF) non sia arbitraria.

Nel febbraio 2020 Swisscom ha presentato la sua nuova strategia, che prevede di estendere la rete con un modello monofibra e non a quattro fibre.

In tal modo gli altri operatori di telecomunicazioni non potrebbero ottenere direttamente un accesso fisico tra la centrale di collegamento di Swisscom e l'allacciamento di un abbonato.

Voegele Shoes chiude le attività

Voegele Shoes cesserà le sue attività a fine anno. È quanto si è appreso da un comunicato diffuso oggi, martedì.

Travolta da difficoltà finanziarie, e dal fallimento dei contatti con nuovi investitori, la catena di rivendite di calzature non ravvisa nelle attuali circostanze un futuro sostenibile, si legge nella nota. "E' un giorno amaro per tutti noi", sottolinea il presidente del consiglio d'amministrazione Christian Mueller.

La chiusura colpisce 131 dipendenti. L'impresa comunica di essere in stretto contatto con i collaboratori, con i sindacati e gli specialisti delle risorse umane.

Raggiunto un accordo per l'edilizia

L'intesa è stata raggiunta alla nona tornata di negoziati
Keystone L'intesa è stata raggiunta alla nona tornata di negoziati

Dopo lunghi negoziati e una serie di scioperi è stato raggiunto un accordo per il rinnovo del contratto mantello nazionale dell’edilizia, in scadenza alla fine dell’anno.

Sindacati e padronato hanno trovato un’intesa nella notte tra lunedì e martedì, alla nona tornata di negoziati, che prevede un aumento generale di 150 franchi al mese in busta paga, così come l’innalzamento del salario minimo di 100 franchi.

Il nuovo contratto mantello, che dovrebbe entrare in vigore all’inizio dell’anno prossimo, sarebbe valevole per tre anni. L’accordo deve ora essere sottoposto agli organi decisionali dei partner sociali.

Covid, aumentano le ospedalizzazioni

Svizzera, contagi Covid in calo
Keystone Svizzera, contagi Covid in calo

Aumentano le ospedalizzazioni e i decessi dovuti al coronavirus in Svizzera, ma diminuiscono i contagi. I numeri della pandemia nell'ultima settimana, diffusi martedì dall'Ufficio federale della sanità pubblica, registrano 19'073 nuove infezioni, con un calo del 10% rispetto a sette giorni fa.

L'UFSP riferisce anche di 369 nuovi ricoveri ospedalieri, per una cifra complessiva di 1'188 pazienti. Si tratta di un aumento del 19%. Attualmente sono 42 i pazienti Covid-19 nelle unità di terapia intensiva, per un'occupazione dei letti equivalente al 5%.

Anche i decessi legati al coronavirus aumentano. Le autorità sanitarie indicano la cifra di 20 nuovi morti (+4).

Il lupo resta assolutamente protetto

La Confederazione aveva presentato la richiesta nel 2018
Keystone La Confederazione aveva presentato la richiesta nel 2018

La richiesta della Svizzera di far passare il lupo da specie "assolutamente protetta" a "protetta" è stata respinta dalla Convenzione di Berna, riunita a Strasburgo. Sui 30 membri del comitato permanente dell’organizzazione per la conservazione della vita selvatica e dei suoi biotopi in Europa, solo sei si sono espressi a favore della domanda presentata dalla Confederazione.

La richiesta era stata presentata all’organizzazione nell’agosto del 2018 per assicurare agli Stati membri più margine nella gestione del predatore.

Il comitato era già stato chiamato a pronunciarsi su un’analoga domanda elvetica nel 2006, che era stata respinta a larga maggioranza.

Avanza la riforma del 2° pilastro

keystone

Il Consiglio degli Stati ha iniziato oggi, martedì, a esaminare il corposo dossier della riforma del Secondo pilastro.

Tra le decisioni già prese figura la riduzione del tasso di conversione dal 6,8% al 6,0% e l'abbassamento della soglia d'entrata nel sistema allo scopo di assicurare anche i bassi salari.

La riduzione dell'aliquota di conversione, elemento centrale della riforma, è stata approvata da entrambe i rami del Parlamento senza grosse obiezioni. Per scongiurare una eccessiva diminuzione delle rendite il progetto prevede alcune misure per aumentare l'avere di vecchiaia disponibile al momento del pensionamento.

Stop a finanziamenti extra d'aiuto

keystone

La Svizzera non deve spendere di più per la ricostruzione e la cooperazione economica in Ucraina nell'ambito del preventivo 2023.

Il Consiglio nazionale ha respinto oggi, martedì, richieste in tal senso della sinistra e del PVL. Pure bocciati i tagli auspicati dall'UDC. Il budget della Confederazione presentato dal Consiglio federale rimane quindi invariato dopo l'esame dettagliato del primo blocco relativo alla migrazione e alle relazioni con l'estero.

Il preventivo per l'anno prossimo prevede quindi sempre 81,3 miliardi di entrate e 86,2 miliardi di uscite, con a pesare ancora la pandemia e la crisi energetica.