Rapp dal Vaduz al Karlsruhe

Simone Rapp
Karlsruher Simone Rapp

La carriera di Simone Rapp continuerà in Germania. Autore di 16 gol in 24 partite in Challenge League con il Vaduz la scorsa stagione, l'attaccante ticinese ha trovato un accordo con il Karlsruhe, 12o nell'ultimo campionato di Zweite Bundesliga.

Il 29enne, che in carriera ha vestito pure le maglie di Thun, Losanna e San Gallo tra le altre, ha firmato un contratto valido per le prossime due stagioni e vestirà la maglia numero sette.

"Finora il calcio tedesco lo seguivo solo in TV, non vedo l'ora di vivere lo stadio pieno con tutti i tifosi", ha detto tramite il sito del club. 

Bale da Chiellini a Los Angeles

Giunto a scadenza di contratto con il Real Madrid, con cui ha vinto ben cinque Champions League, Gareth Bale ha finalmente trovato una nuova sistemazione. Il 32enne gallese giocherà in MLS con il Los Angeles FC, dove ritroverà l'ex Juventus Giorgio Chiellini.

Duah dal San Gallo al Norimberga

Autore di 15 gol in 33 presenze nell'ultima stagione di Super League con la maglia del San Gallo, Kwadwo Duah ha deciso di lasciare il campionato svizzero per passare al Norimberga, squadra militante in Zweite Bundesliga. L'attaccante ha posto la sua firma su un contratto a lungo termine.

-L'ex Lugano Joaquin Ardaiz ritrova la Super League. L'attaccante uruguaiano dello Sciaffusa, capocannoniere dell'ultima ChL con 20 reti, ha sottoscritto un contratto triennale con il Lucerna.

Amdouni prestato al Basilea

Zeki Amdouni è un nuovo giocatore del Basilea. L'attaccante 21enne, già nel giro della Nazionale maggiore rossocrociata, è infatti stato ceduto in prestito con diritto di riscatto dal Losanna al club renano.

Nell'ultima edizione della Super League, terminata con la retrocessione dei vodesi, il ginevrino ha realizzato 12 reti in 34 presenze. 

Nel pomeriggio di venerdì i rossoblù avevano già ufficializzato un altro acquisto: dal Lipsia è infatti arrivato l'attaccante 16enne Adriano Onyegbule, che ha sottoscritto un accordo per le prossime 3 stagioni.

Elvetiche battute in Germania

La Nazionale svizzera femminile ha subito una vera e propria lezione nella prima amichevole di preparazione agli Europei in Inghilterra (6-31.07). A Erfurt, in una bella cornice di pubblico, la selezione di mister Nielsen si è inchinata per 7-0 (tripletta di Klara Buehl) alle padrone di casa della Germania, allenate dalla storica ex CT elvetica Voss-Tecklenburg.

Ole Selnaes firma per lo Zurigo

Ole Selnaes allo Zurigo
KEY Ole Selnaes allo Zurigo

Lo Zurigo si è rinforzato con l'acquisto del centrocampista Ole Selnaes, che ha firmato un contratto valido per una stagione. Il 28enne norvegese proviene dal campionato cinese, dove nell'ultima stagione ha militato nel Shenzhen. 

-Nel Canton Zurigo arriva anche il 22enne portiere Timothy Fayulu, che è stato prestato per una stagione dal Sion al Winterthur, neo promosso in Super League.

TT, dentro Maric e Hangartner

Mijat Maric
KEY Mijat Maric

Già direttore tecnico dell'Academy del Lugano, Roman Hangartner assumerà lo stesso ruolo anche all'interno del Team Ticino, succedendo così a Massimo Immersi, passato alle dipendenze dell'ASF

All'interno del partenariato si insedierà anche Mijat Maric, che dopo aver lasciato il calcio giocato assumerà la funzione di Talent Manager anche per conto dell'FCL. Il 38enne seguirà il percorso di avvicinamento alle prime squadre dei talenti del calcio giovanile ticinese (dalla U16 alla U21).

"Si suddividerà tra Lugano, con la U21, e Tenero, dove sarà la figura chiave per i giovani", ha detto Hangartner.

Rose da 26 giocatori in Qatar

Murat Yakin potrà portare 3 giocatori in più in Qatar. Come già accaduto con l'UEFA per Euro 2020, la FIFA ha deciso di allargare da 23 a 26 le rose delle Nazionali che parteciperanno ai prossimi Mondiali.

-La Svizzera ha perso due posizioni nel ranking FIFA, sempre guidato saldamente dal Brasile. La Nazionale di Murat Yakin occupa ora il 16o posto dopo le ultime gare di qualificazione ai Mondiali e di Nations League. Diverse novità nella top-10, ma la principale riguarda l'Argentina, salita sul terzo gradino del podio al posto della Francia.