Altro punto vitale per il Vaduz

Il Vaduz ha strappato un punto al Basilea per allungare sul Sion, ora in ritardo di 7 lunghezze dalla squadra del Principato ma con una partita in meno. Kasami ha spezzato l'equilibrio al 79', ma poco più tardi Gajic su rigore ha rimesso la sfida in pareggio. Nell'altro incontro di serata il Lucerna ha conquistato tre punti importanti battendo al 90' il Losanna.

Il Lugano torna al successo

Numa Lavanchy
KEY Numa Lavanchy

Il Lugano è tornato al successo sconfiggendo per 2-0 il San Gallo a Cornaredo. I bianconeri, reduci dalla sconfitta di Berna e dall'eliminazione dalla Coppa Svizzera, sono saliti a 43 punti in classifica affiancando il Basilea al secondo posto.

Gli uomini di Jacobacci, davanti ai 100 di Cornaredo, hanno iniziato meglio l'incontro, andando in rete dopo appena 2' con Lavanchy, ben imbeccato da Abubakar.

I padroni di casa con il passare dei minuti hanno lasciato sempre più in mano il gioco agli ospiti, rischiando grosso prima del punto di Ardaiz.

Bilbao non ospiterà Euro 2020

Nessuna partita degli Europei 2020, che si svolgeranno quest'estate, si disputerà a Bilbao.

Gli organizzatori lo hanno annunciato dopo aver ricevuto una missiva dell'UEFA che toglieva alla città basca il compito di ospitare alcuni incontri del torneo continentale itinerante.

Bilbao, che potrebbe essere sostituita da un'altra località spagnola (in pole Madrid e Siviglia), era una delle 12 metropoli scelte, ma il suo sogno è stato stroncato dalle misure anti pandemia molto strette da parte della regione bascan che hanno portato alla decisione della Federazione continentale.

Il Lugano piange Graciani

Alfredo Graciani è morto all'età di 56 anni. L'attaccante argentino, che disputò una stagione con il Lugano nel 1991-92, è stato vittima di un arresto cardiaco. Con i bianconeri segnò 8 reti in 22 presenze, mentre è il 14o giocatore più prolifico di sempre del Boca Juniors (83 gol in più di 250 partite).

YB, lungo stop per Lustenberger

La festa per la conquista del quarto titolo di campione svizzero consecutivo è durata solo pochi giorni per Fabian Lustenberger. Durante il riscaldamento in vista di un allenamento, il capitano dello Young Boys ha subito una lesione al tendine d'Achille della gamba sinistra, che lo costringerà a operarsi e a osservare un lungo periodo di stop.

SL in pausa, "sarà ripensata"

Super League
KEY Super League

Incassato l'addio delle sei squadre inglesi e, in seguito, anche quello di Inter, Milan e Atletico, la Super League ha annunciato con un comunicato che "il progetto deve essere ripensato".

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha dapprima dichiarato che l'idea è buona e che non sarà abbandonata, ma in seguito ha accettato la situazione ammettendo che "non si può fare un torneo con così poche squadre".

La nuova competizione pare però ormai destinata a un completo fallimento visto che, oltre ai bianconeri, al momento solo Real Madrid e Barcellona sostengono ancora il progetto.

Chiasso fermato dal GC al 94'

Manicone in azione
KEY Manicone in azione

Il Chiasso ha solo sfiorato l'impresa nella 30a giornata di Challenge League, conquistando un punto contro la capolista. Al Riva IV i rossoblù sono infatti stati raggiunti nei recuperi dal GC, chiudendo la sfida sul 2-2.

Sotto al 5' dopo il rigore trasformato da Bonatini, i ragazzi di Raineri hanno pareggiato i conti con la perfida conclusione di Maccoppi al 39'. Ribaltato il risultato con Marzouk all'82', pure lui dagli 11 metri, i momò si sono fatti agguantare al 94' da Pusic.

Il ritardo da Kriens e Xamax, che si sono lasciati sul 3-0 per i lucernesi, è ora di 4 punti.

La Super League perde pezzi

Proteste dei tifosi del Chelsea
KEY Proteste dei tifosi del Chelsea

All'indomani dell'annuncio della creazione di una Super League privata, sei dei dodici club fondatori hanno deciso di rinunciarvi. Chelsea, Arsenal, Manchester United, Liverpool e Tottenham hanno seguito il City, primo a iniziare la procedura di uscita.

"Abbiamo commesso un errore, ci scusiamo", hanno scritto i Gunners di Xhaka su Twitter. In precedenza i giocatori dei Reds, tra cui Shaqiri, avevano preso posizione contro il progetto.

In Spagna il Barcellona ha invece deciso di far votare i propri soci sulla partecipazione o meno alla nuova competizione.