Freccia Vallone a Alaphilippe

Julian Alaphilippe
KEY Julian Alaphilippe

L'85a edizione della Freccia Vallone è andata a Julian Alaphilippe, che negli ultimi metri del Mur de Huy ha ripreso e battuto Primoz Roglic. 

Il francese, al terzo successo in questa corsa, succede così a Marc Hirschi. L'elvetico non ha potuto prendere il via visto che la sua UAE è stata fermata da due positività.

La gara è stata caratterizzata da una fuga a 8 i cui ultimi elementi sono stati ripresi a 10km dall'arrivo sull'ultima asperità di giornata prima del muro finale, ai piedi del quale è stato riassorbito il controattaccante neerlandese Maurits Lammertink.

Gianetti, "sono arrabbiato"

Mauro Gianetti
quibicisport.it Mauro Gianetti

"E' una situazione davvero difficile, sono molto arrabbiato", ha detto il CEO della UAE Mauro Gianetti, raggiunto dalla RSI dopo l'esclusione della sua squadra dalla Freccia Vallone.

"Fa male vedere i ragazzi non poter gareggiare", ha proseguito il ticinese, che come il resto della squadra è stato vaccinato con il preparato cinese Sinopharm a inizio gennaio. "Soprattutto perché mi pare evidente che per me e Ulissi si tratti di falsi positivi".

"Siamo comunque consapevoli che stiamo vivendo un momento di pandemia e che non si possono fare colpi di testa", ha concluso Gianetti.

Hirschi salta Freccia Vallone

La UAE non ha preso il via della Freccia Vallone su decisione delle autorità belghe. Nella formazione nella quale milita l'elvetico Hirschi sono state riscontrate due positività al COVID-19, quelle del CEO Gianetti e di Ulissi.

Il ticinese e l'italiano, asintomatici e negativi prima della partenza per il Belgio, si sono sottoposti a tre ulteriori tamponi che a loro volta hanno tutti dato esito negativo. Ciò fa quindi pensare che i due test positivi siano in realtà falsi positivi.

"La squadra prova frustrazione, ma accetta pienamente la decisione delle autorità", ha dichiarato la UAE.

Marc Hirschi
KEY Marc Hirschi

Kueng trionfa a Valencia

Stefan Kueng ha conquistato la sua prima corsa a tappe in carriera. Il turgoviese della Groupama FDJ si è infatti aggiudicato domenica il Giro della Comunità Valenciana, capitalizzando così la vittoria ottenuta nella prova a cronometro del giorno prima.

Nella quinta frazione, andata in volata al francese Arnaud Démare dopo 95km tra Paterna e Valencia, il 27enne rossocrociato è riuscito a difendere i sei secondi di vantaggio nella generale sul portoghese Nelson Oliveira.

Un distacco che Kueng ha inflitto al lusitano al termine proprio della prova contro il tempo disputata sabato.

A Van Aert l'Amstel Gold Race

Vittoria in volata
KEY Vittoria in volata

Wout van Aert ha battuto allo sprint il britannico Thomas Pidcock, conquistando per la prima volta in carriera l'Amstel Gold Race.

Il 26enne belga ha sopravanzato di un nonnulla, e solo dopo una lunga visione del fotofinish, il corridore della Ineos al termine dei 216 chilometri della corsa olandese. Al terzo posto si è piazzato Maximilian Schachmann.

Il terzetto è scattato a 10km dalla conclusione della corsa, che è stata disputata su 12 giri di 17 chilometri ciascuno. Il talento rossocrociato Marc Hirschi è giunto con i primi inseguitori a 2" dal trio di testa.

Valencia, Kueng vola in vetta

Primo successo stagionale per Stefan Kueng. L'elvetico della Groupama FDJ ha infatti conquistato la prova a cronometro nella quarta e penultima tappa del Giro della Comunità Valenciana.

Un successo che lancia il turgoviese in vetta alla generale con sei secondi di vantaggio su Nelson Oliveira e lo candida a grande favorito domenica per la vittoria finale.

Medaglia di bronzo nella specialità contro il tempo agli ultimi Mondiali, Kueng ha piazzato una grande prestazione nei 14,3km tra Xilxes e Playa Almenara, chiudendo con 11" sullo stesso Oliveira e 39" su Thibault Guernalec.

Brevi: ciclismo, Svizzera a TdR e TdS

Ciclismo: si attendeva l'ufficialità ed è arrivata venerdì. Come due anni fa una selezione svizzera correrà il Tour de Romandie (27.04-02.05) e il Tour de Suisse (06-13.06). Simon Pellaud, Mathias Flueckiger e Claudio Imhof ne faranno parte.

Polso fratturato per Nibali

Con il sindaco di Lugano
KEY Con il sindaco di Lugano

Dopo Fernando Alonso, anche Vincenzo Nibali è stato vittima di un incidente sulle strade ticinesi. Il siciliano è infatti stato trasportato in un ospedale di Lugano in seguito a una caduta a Ponte Tresa durante un allenamento.

I controlli radiografici, cui si è sottoposto lo Squalo, hanno evidenziato una frattura al polso destro. Il 36enne della Trek-Segafredo si sottoporrà a un intervento chirurgico in Svizzera e solo in seguito valuterà come affrontare il prosieguo della stagione.

Il corridore italiano avrebbe dovuto partecipare al Tour des Alpes prima di affrontare il Giro (08-30.05).