Brevi: Dumoulin si prende una pausa

Ciclismo: Tom Dumoulin ha deciso a sorpresa di prendersi una pausa per riflettere sul suo futuro. Il 30enne olandese ha spiegato le sue motivazioni in un lungo video pubblicato dalla Jumbo, squadra che lo sostiene nella sua scelta. La pressione mediatica e del pubblico "è più difficile da gestire di quello che mi aspettassi". Soli due giorni fa il team aveva reso noto il programma per il 2021 del corridore.

Brevi: Fanny Smith vince a Idre Fjaell

Skicross: Fanny Smith ha colto sulle nevi di Idre Fjaell la sua 26a vittoria in Coppa del Mondo. In Svezia la vallesana ha preceduto sul podio la canadese Marielle Thompson e l'altra rossocrociata Talina Gantenbein. Sanna Luedi si è invece classificata al sesto posto. In campo maschile il miglior svizzero è stato Jonas Lenherr (4o).

Ciclismo: gli organizzatori del GP di Lugano, l'anno scorso cancellato a causa della pandemia di COVID-19, sperano di poterlo disputare in questa stagione. L'UCI ha riservato per la prova ticinese la finestra di domenica 27 giugno.

Tour de France con Hirschi

Dopo i brillanti risultati raccolti nella scorsa edizione (una vittoria e due podi di tappa), Marc Hirschi avrà l'occasione di ben figurare anche al prossimo Tour de France, in programma dal 26 giugno al 18 luglio. Tra i compagni di avventura del bernese, fresco di passaggio alla UAE Emirates (che ne ha confermato la presenza), anche il campione in carica Tadej Pogacar. 

Hirschi con il Team Emirates

Marc Hirschi
KEY Marc Hirschi

Marc Hirschi nel 2021 correrà con l'UAE Team Emirates. Dopo le voci degli scorsi giorni, la conferma è arrivata dalla stessa squadra, il cui CEO è Mauro Gianetti, con un filmato pubblicato su Twitter. 

Dopo la rottura anticipata con il Team DSM (ex Sunweb), il 22enne era subito stato accostato all'UAE, con cui ha sottoscritto un accordo valido per le prossime tre stagioni. 

Nel 2020 il bernese si era messo in evidenza con la vittoria della Freccia-Vallone, il 2o posto alla Liegi-Bastogne-Liegi, la vittoria in solitaria in una tappa al TdF e il bronzo ai CM.

Tutto l'UAE Team vaccinato

Tadej Pogacar
Tadej Pogacar

Tutti i 27 corridori dell'UAE Team Emirates, compresi 32 membri dello staff, sono stati vaccinati contro il coronavirus ad Abu Dhabi. Tra questi vi è anche il vincitore del Tour de France, lo sloveno Tadej Pogacar. 

Tutti quanti sono stati sottoposti al vaccino cinese Sinopharm, precedentemente approvato dalle autorità mediche degli Emirati Arabi Uniti.

"Siamo fieri di mostrare la via nella lotta contro la pandemia e di contribuire agli sforzi che ci permetteranno di tornare ad una vita normale", ha detto il ticinese Mauro Gianetti, manager della squadra.

Hirschi saluta il Team DSM

Marc Hirschi
Keystone Marc Hirschi

Nella prossima stagione Marc Hirschi non correrà per il Team DSM. La compagine tedesca, conosciuta fino a pochi mesi fa con il nome di Sunweb, ha infatti annunciato, senza dare ulteriori motivazioni, di aver trovato un accordo con il corridore svizzero per rescindere consensualmente (con un anno di anticipo) il contratto che li legava.

Premiati Reusser e Hirschi

Reusser
KEY Reusser

I bernesi Marlen Reusser e Marc Hirschi sono stati eletti per la prima volta in carriera ciclisti svizzeri dell'anno. La stagione è stata corta ma ricca di soddisfazioni per i due rossocrociati: la 29enne si è messa al collo l'argento nella cronometro dei CM di Imola, mentre il 22enne ha vinto una tappa del Tour de France, il bronzo in linea ai Mondiali e la Freccia Vallone.

Michael Albasini, che ha messo fine alla propria carriera, si è invece aggiudicato il Lifetime Award.

La cerimonia si è svolta con un format alternativo, con un video che mostra la premiazione dei vincitori.

Brevi: ciclismo, pausa per Ulissi

Ciclismo: il corridore della UAE Emirates Diego Ulissi dovrà stare a riposo per alcuni mesi a causa di una miocardite, scoperta in un recente controllo. Il 31enne italiano con residenza a Lugano in carriera ha vinto otto tappe al Giro d'Italia, di cui due nella più recente edizione.

Baseball: dopo i Washington Redskins nel football, anche nel baseball nordamericano ci sarà un cambio di nome. La franchigia di MLB dei Cleveland Indians ha comunicato che abbandonerà l'appellativo "Indians" (ritenuto razzista) e sceglierà una nuova denominazione, per il momento non ancora nota.