Il Friborgo vince ancora

La capolista Friborgo è riuscita ad imporsi per 5-4 all'overtime in casa del Rapperswil nel big match. Decisivo è stato il gol ottenuto da Deharnais dopo soli 35" di gioco nel supplementare.

I Dragoni hanno comunque perso un punto sullo Zugo (ora da solo al 2o posto a spese proprio dei Lakers), che si è portato a -3 grazie al rotondo 5-0 rifilato al Langnau in trasferta.

Continua invece a perdere colpi il Bienne, ora 5o dopo il ko casalingo per 3-1 contro il Ginevra. Il Servette ha fatto la differenza grazie a due shorthander. Successo esterno per il Losanna, vittorioso 6-1 in casa dell'Ajoie.

Il Lugano di rigore a Berna

Fazzini
JustPictures Fazzini

Il Lugano non ha sfruttato l'occasione di scavalcare il Berna in classifica, ma si è issato a un punto dagli Orsi battendoli per 3-2 ai rigori e cogliendo il 2o successo di fila.

Salvati varie volte da Schlegel e passati a condurre per primi al 30' in modo rocambolesco con Riva (1o gol stagionale), i bianconeri hanno concesso l'1-1 al 37'. Autore del gol Henauer.

Nel 3o tempo i padroni di casa si sono portati in vantaggio con Andersson al 50' su ripartenza, ma Fazzini ha pareggiato in extremis (al 59'03") in 6c5. Allo shootout decisivo Schlegel e le reti di Fazzini e Loeffel (2).

L'Ambrì cede solo all'overtime

Heim
JustPictures Heim

L'Ambrì-Piotta ha venduto cara la pelle contro lo Zurigo: alla Gottardo Arena lo ZSC si è imposto solo per 3-2 all'OT. Ha deciso Hollenstein al 63'46".

I biancoblù hanno aperto le marcature con Heim già al 1'23", alla loro prima occasione. Andrighetto ha ottenuto il pareggio al 4'27", nelle poche decine di secondi giocate in 5c3. Il 2-1 per i Lions è stato siglato all'11' da Azevedo, giocatore che poi si è fatto parare un rigore da Conz.

Il portiere, acciaccato, nel 3o tempo ha lasciato il posto a Ciaccio, e i leventinesi hanno trovato il 2-2 in powerplay grazie a McMillan.

Ambrì, Zwerger infortunato

Zwerger
JustPictures Zwerger

L'Ambrì-Piotta sarà privo dell'attaccante Dominic Zwerger fino alla pausa della Nazionale, cioè fino a metà dicembre. L'austriaco ha subito uno stiramento muscolare durante l'allenamento di venerdì. Zwerger è il 2o miglior marcatore dei leventinesi (4 gol e 12 assist) dietro a Inti Pestoni.

-Floran Douay non gioca contro l'Ajoie. La penalità di partita rimediata venerdì contro il Davos per la brutta carica inflitta a Dominik Egli è infatti la seconda stagionale per il difensore del Losanna, che è dunque stato squalificato per un match. Il numero 18 dei vodesi dovrà inoltre pagare una multa di 2'550 franchi.

Multa e squalifica per Douay

Douay
KEY Douay

Floran Douay non scenderà in pista questa sera a Porrentruy contro l'Ajoie. La penalità di partita rimediata venerdì contro il Davos per la brutta carica inflitta a Dominik Egli è infatti la seconda stagionale per il difensore del Losanna, che è dunque stato squalificato per un match. Il numero 18 dei vodesi dovrà inoltre pagare una multa di 2'550 franchi.

I Rockets tornano a vincere

I Ticino Rockets, a secco dal 29 di ottobre, sono tornati ad assaporare il dolce gusto della vittoria. I biaschesi sono infatti riusciti ad imporsi tra le mura amiche contro il GCK Lions per 4-3, ritrovando i 3 punti dopo 8 sconfitte consecutive. Sotto per 2-1 alla 2a pausa, i Rockets hanno fatto la differenza nel 3o periodo trovando la rete con Evan Tschumi, Giona Bionda e Jari Naeser.

Due punti a Friborgo e Davos

Il Gottéron
KEY Il Gottéron

Il leader della NL Friborgo ha battuto per 4-3 il Berna grazie ad un gol al 60'23" di Gunderson. Gli Orsi avevano pareggiato con Untersander al 57'48", in powerplay e con un giocatore di movimento in più al posto del portiere.

Losanna-Davos si è chiusa sul 3-2 ai rigori in favore dei grigionesi. Am-buehl aveva agguantato il 2-2 a soli 35" dalla fine, in 6c4.

Successo pieno per lo Zurigo, che ha superato per 5-2 il Bienne, capace di resistere solo fino al 2-2. Tre punti anche per il Ginevra, che ha battuto il Rapperswil per 2-0 grazie ad un gol al 6' di Patry e uno a porta vuota al 59'.

"una nuova sfida per me"

HCL
rsi.ch HCL

"E' giunto il momento a fine stagione per provare qualcosa di nuovo. Mi si è presentata l'occasione e ho scelto di coglierla". Con queste parole Alessio Bertaggia ha spiegato la decisione di lasciare il Lugano per il Ginevra.

"Adesso sono ancora qua e darò il 100% per il Lugano. Ho troppo rispetto per compagni, staff, club e tifosi per non farlo, anche se so che le azioni parlano più delle parole", ha dichiarato il numero 10 bianconero.

Per la sfida di sabato a Berna coach McSorley sembra intenzionato a confermare il line-up di martedì con Hudacek, Irving e Nodari in sovrannumero.