Moto: Espargaro si regala la pole

Espargaro
KEY Espargaro

A due giorni dall'annuncio del suo ritiro a fine stagione, Aleix Espargaro si è regalato la pole position nel GP di Catalogna. Davanti al suo pubblico lo spagnolo ha staccato la concorrenza con un ultimo giro da urlo di 1'38"190, sinonimo di nuovo record del circuito.

Alle spalle del 34enne si sono piazzati Francesco Bagnaia e Brad Binder, mentre il leader del Mondiale Jorge Martin, scivolato nelle fasi conclusive delle qualifiche, partirà dalla sesta piazza. 

In Moto2, il più veloce si è rivelato essere Sergio Garcia mentre in Moto3 il poleman è Ivan Ortola. Noah Dettwiler scatterà invece dalla 24a piazza

Formula 1: Verstappen trionfa a Imola

Verstappen
KEY Verstappen

Max Verstappen è tornato a dettare legge in F1. L'olandese della Red Bull ha vinto il GP dell'Emilia-Romagna sul circuito di Imola restando al comando praticamente dall'inizio alla fine.

Lando Norris ha provato a rendere incerto il finale, recuperando gran parte del distacco ma senza riuscire ad attaccare il campione del mondo, che ha tagliato il traguardo con meno di un secondo di vantaggio.

Sul gradino più basso del podio è salito Charles Leclerc, che ha così salvato il weekend della Ferrari, completato dal 5o posto di Carlos Sainz. Fuori dalla zona punti le due Sauber.

Formula 1: Verstappen ancora in pole

MAx Verstappen
KEY MAx Verstappen

A partire davanti a tutti nel GP dell'Emilia-Romagna sarà ancora una volta Max Verstappen. L'olandese della Red Bull ha fatto registrare il miglior tempo delle qualifiche stoppando il cronometro in 1'14"746 e garantendosi la 7a pole position stagionale (su 7!), come Alain Prost nel 1993.

Alle spalle del campione del mondo le due McLaren di Oscar Piastri (penalizzato di 3 posti) e Lando Norris, entrambe a meno di un decimo. Solo quarta la Ferrari di Charles Leclerc (+0"224).

In difficoltà a Imola le due Sauber, fuori in Q1, mentre si è fermato incredibilmente in Q2 Sergio Perez.

Moto: Weekend perfetto di Jorge Martin

Jorge Martin
Reuters Jorge Martin

Prima la pole position con il record del circuito, poi l’ennesima vittoria nella sprint e infine il successo nella gara domenicale.

Questo è il riassunto dello splendido weekend di Jorge Martin nel GP di Francia, dove è emerso al termine di una battaglia a tre per il successo, che lo ha visto lottare con le altre Ducati di Marc Marquez (partito 13o) e di Francesco Bagnaia.

Terzo in seguito a un sorpasso del numero 93 all’ultimo giro, l’italiano è lo sconfitto di questo fine settimana, visto che ora in classifica concede ben 38 punti a Martin.

Moto: In Francia la sprint è di Martin

Jorge Martin
KEY Jorge Martin

In occasione del GP di Francia Martin ha dimostrato ancora una volta di apprezzare le gare sprint. Sul circuito di Le Mans, lo spagnolo ha conquistato per la 13a volta una corsa breve su 24 totali da quando sono state introdotte

Lo specialista delle sprint, seguito sul podio da un ottimo Marc Marquez (partito 13o) e da Viñales, ne ha approfittato anche per allungare a 28 punti il vantaggio in vetta alla classifica su Bastianini.

L'italiano è diventato secondo perché Francesco Bagnaia ha dapprima sbagliato la partenza e poi ha scelto di ritirarsi dopo un’escursione in ghiaia.

Moto: Martin è un fulmine in qualifica

Jorge Martin
Imago Jorge Martin

Martin e Bagnaia hanno iniziato a darsi battaglia già dalle qualifiche del GP di Francia. A spuntarla è stato lo spagnolo, il quale si è preso la pole position diventando il primo pilota della MotoGP della storia a scendere sotto il muro dell'1'30" (1'29"919) a Le Mans.

L’italiano, che come il rivale è finito a terra nell’ultimo giro disponibile, partirà dalla seconda piazza e al suo fianco avrà Maverick Vinales.

In Moto2 grande prestazione del dolorante a una caviglia Aron Canet. In Moto3 la pole position se l’è invece presa David Alonso, mentre il rossocrociato Noah Dettwiller ha chiuso 24o.

Formula 1: Primo successo per Lando Norris

Norris
KEY Norris

Lando Norris ha colto a sorpresa il suo primo successo in Formula 1 vincendo il GP di Miami. Il pilota della McLaren ha preceduto di oltre 7" la Red Bull di Max Verstappen, mentre ha completato il podio Charles Leclerc su Ferrari. 

Il 24enne britannico ha approfittato di una fase di safety car per fermarsi per il pit stop e prendere il comando della corsa. Grazie alle gomme nuove è poi riuscito a staccare l'olandese volante e tenerselo alle spalle, festeggiando una clamorosa vittoria. 

Poca gloria per le Sauber, con Guanyu Zhou che ha concluso in 14a posizione e Valtteri Bottas 16o.

Formula 1: Anche la pole è di Verstappen

Leclerc e Verstappen
KEY Leclerc e Verstappen

Max Verstappen si è preso anche la pole position per il GP di domenica a Miami. Per l'olandese, che partirà dalla prima piazza per la settima volta consecutiva, si tratta di una prima nella terza edizione sul circuito della Florida. 

Dopo aver dominato già la gara sprint, il pilota della Red Bull è stato il più veloce di tutti anche nelle qualifiche precedendo ancora Charles Leclerc e l'altra Ferrari di Carlos Sainz, che sarà affiancata da Sergio Perez. 

Ancora lontane le Sauber, incapaci di superare lo scoglio della Q3: Valtteri Bottas ha chiuso al 16o posto, Guanyou Zhou al 20o e ultimo.