Formula 1: Mick Schumacher in pista con l'Alfa

Mick Schumacher, figlio di Michael e attuale leader del Mondiale di F2, debutterà ufficialmente in F1 venerdì 9 ottobre. Il 21enne tedesco, che fa parte della Ferrari Academy, prenderà il posto di Antonio Giovinazzi al volante di un'Alfa Romeo sul circuito del Nuerburgring, in occasione delle prime prove libere del GP dell'Eifel.

Formula 1: Hamilton 3o, vince Bottas

Bottas
KEY Bottas

Penalizzato di 10" per aver violato il regolamento prima del via, Lewis Hamilton non è riuscito a festeggiare la vittoria nel GP di Russia e ad eguagliare il numero di successi di Michael Schumacher (91).

Il britannico della Mercedes ha potuto rimontare diverse posizioni, ma ha dovuto accontentarsi del 3o posto, dietro al compagno di scuderia Valtteri Bottas e al pilota della Red Bull Max Verstappen.

Per il finlandese è la 2a affermazione a Sochi e la 2a della stagione dopo quella all'esordio. Per la casa tedesca è la 7a vittoria su 7 in Russia.

Moto: Luethi non conferma i progressi

Quartararo
KEY Quartararo

Tom Luethi ha dovuto accontentarsi dell'11o rango nella gara delle Moto2 del GP di Catalogna, non confermando i progressi mostrati negli ultimi appuntamenti. La corsa, al termine di un duello con Sam Lowes, è andata a Luca Marini che ora è a +20 su Enea Bastianini. 

Nelle MotoGP è tornato a vincere Fabio Quartararo, che ha ripreso il comando della generale spodestando Andrea Dovizioso, caduto come Valentino Rossi.

Nelle Moto3 Darryn Binder ha colto il 1o successo della carriera. Out l'ex leader del Mondiale, Albert Arenas, per un incidente causato da John McPhee. In testa ora vi è Ai Ogura.

Formula 1: Hamilton davanti a tutti

Hamilton
KEY Hamilton

Lewis Hamilton ha vinto le qualificazioni per il GP di Russia a Sochi. Ha avuto la meglio sul pilota della Red Bull Max Verstappen e il compagno di squadra alla Mercedes Valtteri Bottas.

Parte quindi nel migliore dei modi la caccia del britannico al record di Michael Schumacher (91 vittorie contro 90). Per lui si tratta della 7a pole stagionale (su 10 gare) e della 96a in carriera.

Nuovamente molto deludente la prova delle Ferrari, con Sebastian Vettel che, protagonista di un incidente, scatterà dalla 15a posizione. Meglio ha fatto Charles Leclerc, 11o.

Moto: MotoGP, 3 Yamaha in prima fila

Morbidelli
KEY Morbidelli

Franco Morbidelli ha conquistato la prima pole position della carriera nelle MotoGP, risultando il più veloce nelle qualificazioni del GP di Catalogna. L'italiano ha preceduto Fabio Quartararo e Valentino Rossi, per la prima volta in prima fila quest'anno. Tutti e 3 gareggiano con una Yamaha.

Nella classe di mezzo Tom Luethi partirà 11o. Il migliore di giornata è stato Luca Marini che ha messo alle sue spalle Jorge Navarro e Sam Lowes. Non era al via Jesko Raffin, sempre alle prese con problemi di salute.

Il migliore nelle Moto3 è stato Tony Arbolino.

Moto: Yamaha Petronas ufficializza Rossi

Il Dottore
KEY Il Dottore

La Yamaha Petronas ha annunciato ufficialmente che il prossimo anno Valentino Rossi correrà in MotoGP con la squadra satellite malese e affiancherà il compatriota Franco Morbidelli. Il 9 volte campione mondiale (7 nella classe regina) sarà in sella ad una Yamaha YZR-M1. 

Moto: Luethi dal 2021 con il team SAG

Tom Luethi, che non ha raggiunto un accordo per il rinnovo con la IntactGP, nel 2021 e 2022 correrà per il team spagnolo SAG, sempre in Moto2. Il bernese 34enne rimpiazzerà l'australiano Remy Gardner, che passa alla KTM. Alla IntactGP sarà sostituito dall'italiano Tony Arbolino, proveniente dalla Moto3.

-Un membro dello staff della Honda Racing Corp che lavora per il team LCR (quello del britannico Cal Crutchlow e del giapponese Takaaki Nakagami) è risultato positivo al coronavirus a Barcellona, dove domenica è in programma il GP di Catalogna. L'uomo e le 3 persone che sono state a stretto contatto con lui sono stati posti in isolamento.

Luethi ha firmato
Twitter/MotoGP Luethi ha firmato

Formula 1: Domenicali nuovo presidente

La Formula 1, a partire dal prossimo mese di gennaio, avrà un nuovo presidente e CEO. Si tratta di Stefano Domenicali, il quale prenderà il posto di Chase Carey che andrà a sua volta a ricoprire il ruolo di presidente non esecutivo. Il 55enne emiliano ha lavorato nella scuderia della Ferrari dal 1991 al 2014 prima di diventare amministratore delegato della Lamborghini.