GB, Covid non più prima causa di morte

Immagine d'archivio
Immagine d'archivio

Il Covid a marzo non è stato la principale causa di morte nel Regno Unito per la prima volta da ottobre.

Lo certificano i dati elaborati su base mensile dall’Office for National Statistics (Ons), riferiti a Inghilterra e Galles.

I dati confermano l’effetto positivo prodotto, secondo gli esperti, sia dal terzo lockdown nazionale imposto per oltre tre mesi dal Governo di Boris Johnson - e ora in via di alleggerimento graduale a partire da inizio aprile - sia da una campagna di vaccinazione veloce con circa 44 milioni di dosi somministrate finora e una metà della popolazione già sottoposta almeno alla prima iniezione.

Sottomarino scomparso, a bordo in 53

Ricerche in corso
keystone Ricerche in corso

Sono 53 le persone intrappolate nel sottomarino scomparso ieri, mercoledì, a circa 100 chilometri dalla costa di Bali. Il mezzo ha ossigeno soltanto per altre 72 ore.

La marina indonesiana ha mobilitato navi da guerra, un elicottero e 400 persone; Singapore e Malaysia hanno inviato le loro navi, mentre USA, Australia, Francia e Germania hanno offerto aiuto.

Il sottomarino, un KRI Nanggala 402 di fabbricazione tedesca, era impegnato in un'esercitazione che prevedeva il lancio di siluri quando, alle 3 del mattino ora locale, ha chiesto l'autorizzazione a immergersi in acque profonde. Ieri è stato rilevato un possibile segnale della presenza del mezzo.

Germania, 21,6% ha avuto la prima dose

Quasi il 22% dei tedeschi ha già ricevuto la prima vaccinazione contro il Covid-19
Keystone Quasi il 22% dei tedeschi ha già ricevuto la prima vaccinazione contro il Covid-19

In Germania finora è stato vaccinato il 21,6% della popolazione con la prima dose (17,9 milioni di persone) e il 6,9% con la seconda (5,7 milioni). Lo rende noto il Robert Koch Institut.

La campagna vaccinale, che ha sollevato molte polemiche per le lentezze iniziali, ha visto un'accelerazione da quando ad aprile sono stati coinvolti anche i medici di base: nella giornata di ieri sono state somministrate 689'042 dosi.

Fino a domenica scorsa sono state impiegate il 92,8% delle dosi a disposizione. In "pole position" c'è il prodotto Pfizer/BioNTech, con 17,6 milioni di dosi somministrate, seguito da AstraZeneca con sei milioni e infine Moderna con 1,9.

AstraZeneca, l'UE per vie legali

La mancata consegna di quanto pattuito da parte di AstraZeneca costringe l'UE ad andare in tribunale
Keystone La mancata consegna di quanto pattuito da parte di AstraZeneca costringe l'UE ad andare in tribunale

Bruxelles si prepara a adire le vie legali contro AstraZeneca. Lo riporta l'edizione europea di Politico sulla base di fonti diplomatiche europee.

Secondo quanto dichiara Politico giovedì, la Commissione europea ha sollevato la questione mercoledì alla riunione degli ambasciatori, durante la quale la maggior parte dei Paesi ha dichiarato di essere favorevole a citare in giudizio la società per i tagli alle forniture.

Lo scopo del procedimento giudiziario è obbligare il colosso farmaceutico a rispettare le consegne previste dal contratto. E' prevista una scadenza per l'assenso dei Paesi questa settimana, per l'avvio della procedura.

ONG, 1'786 fermi alle proteste

Sono almeno 1'786 le persone fermate in Russia durante le proteste di ieri a sostegno dell'oppositore russo in carcere, Alexey Navalny: lo riporta l'ONG OVD-Info sul suo sito web. Secondo l'organizzazione 806 fermi sono avvenuti a San Pietroburgo, 119 a Ufa e 68 a Kazan e in tutto se nei registrano in 97 città.

Pianeta Terra piagato dai gas serra

Le emissioni di gas serra continuano a soffocare il pianeta
Keystone Le emissioni di gas serra continuano a soffocare il pianeta

I gas serra continuano a aumentare e non si placa la tendenza al riscaldamento del Pianeta. Questi i principali risultati del rapporto di Copernicus climate change service (C3S) sullo stato del clima in Europa nel 2020.

E' stato "l'anno più caldo" mai registrato per l'Europa con "almeno 0,4 gradi sopra la media dei cinque anni più caldi (tutti nell'ultimo decennio)"; temperature bollenti in autunno, e soprattutto in inverno (3,4 gradi sopra la media).

E se sono da record i livelli delle piogge, nella Siberia artica il 2020 è stato l'anno più caldo di sempre mentre il Covid-19 porta "leggere riduzioni" delle emissioni causate dall'uomo.

Ucciso un altro afroamericano negli USA

Inutili i soccorsi per l'afroamericano ucciso nel North Carolina
Keystone Inutili i soccorsi per l'afroamericano ucciso nel North Carolina

Cresce la protesta a Elizabeth City, North Carolina, dopo che un agente ha ucciso un 42enne afroamericano, Andrew Brown, mentre gli notificava un mandato di perquisizione. Una folla si è radunata nel luogo della sparatoria e chiede che la polizia diffonda il video della body-camera del poliziotto, che nel frattempo è stato sospeso.

Il Consiglio comunale si è riunito in una seduta d'emergenza mentre i negozi della zona hanno sbarrato le vetrine nel timore di devastazioni.

Brown aveva accuse per droga e una condanna per possesso di stupefacenti. L'uomo è stato colpito mentre fuggiva in auto. Alcuni proiettili hanno infranto il lunotto e lo hanno ucciso.

Quasi 144 milioni di contagi nel mondo

Resta sempre grave la situazione della pandemia da coronavirus negli Stati Uniti
Keystone Resta sempre grave la situazione della pandemia da coronavirus negli Stati Uniti

Sono ormai 143,8 milioni i contagi provocati in tutto il mondo dal Covid-19: sono infatti 143'863'080 i pazienti infettati dal coronavirus. E superano i 3,058 milioni i decessi da Covid-19 su scala globale da inizio pandemia, secondo l'Università Johns Hopkins.

Il Paese più colpito dalla pandemia restano gli Stati Uniti, che registrano un totale di contagi di oltre 31,8 milioni di casi e circa 569’500 morti. L’India segue con 15'930'774 infettati, davanti a Brasile (14'122'795 contagiati) e Francia (5'436'229).

Dopo gli USA tra le nazioni con più decessi troviamo Brasile (oltre 381'400), Messico (circa 213’600), India (oltre 184'650) e Regno Unito (circa 127'600).