Più domande di aiuti respinte

In Ticino aumentano i numeri delle domande di indennità COVID dei lavoratori indipendenti che vengono respinte. 

"L'ultimo dato a disposizione, quello di novembre, parla di circa il 50%", di domande respinte, spiega alla RSI Sergio Montorfani, direttore dell'Istituto delle Assicurazioni sociali del Canton Ticino.

"La Confederazione ha dato disposizione a tutte le Casse di verificare con maggiore attenzione il nesso causale tra le restrizioni o i divieti imposti dalle autorità rispetto alle domande di indennità per il coronavirus. Se in passato si dava più fiducia alle auto-dichiarazioni, ora dobbiamo verificare se c'è un nesso di causalità".

Incendio a Coira, sgomberato un palazzo

Gli inquilini sono rientrati nelle loro abitazioni durante la notte
Keystone Gli inquilini sono rientrati nelle loro abitazioni durante la notte

Una trentina di persone è stata fatta sgomberare da un edificio residenziale a Coira venerdì in serata a causa di un incendio. Nessuno è rimasto ferito e i danni materiali ammontano a diverse centinaia di migliaia di franchi.

La centrale operativa della polizia cantonale è stata allertata poco dopo le 23.30 dell'incendio alla Gaeuggelistrasse. Sul posto sono intervenuti una quarantina di vigili del fuoco di Coira e una squadra di soccorso.

Le polizie cittadina e cantonale hanno evacuato l'edificio. Una trentina di inquilini sono stati alloggiati in una palestra e in un ristorante. Sono rientrati verso la 1.30, dopo che l'edificio è stato liberato dal fumo.

Grigioni, 279 contagiati e un ricovero

Sono aumentati ancora i casi accertati di Covid-19 nei Grigioni
Keystone Sono aumentati ancora i casi accertati di Covid-19 nei Grigioni

Nei Grigioni sono stati registrati in 24 ore 279 nuovi contagi, dato superiore di 12 unità rispetto al giorno prima. Non si registrano decessi per le conseguenze del Covid-19 e quindi il totale dei decessi resta a 209 unità (tre nell'ultima settimana).

Aumenta di un paziente il numero dei ricoveri in ospedale (50), mentre in terapia intensiva ne restano sei, quattro dei quali sottoposti a respirazione artificiale. Nell’insieme del cantone, 2’426 sono ora isolate poiché positive e altre 1’657 sono in quarantena.

Quasi tutte le regioni sono fortemente toccate dalla pandemia e tra queste spiccano Plessur (66 nuove infezioni) e Landquart (43).

Coira rinuncia a sue misure in più

Le misure antipandemia nei Grigioni, almeno per il momento, non saranno diverse da quelle applicate a livello nazionale. Il Consiglio di Stato ha rinunciato ad adottare restrizioni supplementari, ma cosa farà tra qualche tempo dipenderà dall'effetto che le limitazioni annunciate dal Consiglio federale avranno sui contagi e le ospedalizzazioni nel cantone.

“Al momento non sono previste restrizioni, ma dovremo discutere nei prossimi giorni, soprattutto se vedremo che quelle attuali non bastano”, ha spiegato alla RSI il direttore del Dipartimento sanità Peter Peyer.

In generale c'è soddisfazione ma c'è il grande timore che non sarà sufficiente.

Moesa, il Centro scopre le carte

L'Alleanza del Centro Moesa riunita giovedì sera ha approvato il suo nuovo statuto e i nomi dei suoi primi quattro candidati in corsa per un seggio in Parlamento del maggio 2022. Si tratta di tre donne (Rosanna Spagnolatti, Piera Furger e Elena Pizzetti Canato) affiancate da Luciano Pasini.

Ambrì, niente festa per la nuova pista

L'evoluzione della pandemia ha indotto l'Hockey club Ambrì-Piotta a rinviare l'attesa inaugurazione della sua nuova pista. La festa per la Gottardo Arena, prevista per 18 dicembre, è stata rinviata a data da stabilirsi, ha fatto sapere la società.

Per festeggiare ufficialmente la conclusione dei lavori era prevista un'intera giornata di animazioni con, tra le altre cose, una sfida che avrebbe portato sul ghiaccio le vecchie glorie bianco-blù.

La stessa nota rende noto che il libro "La Mitica e il suo domani" sarà consegnato agli abbonati 2020/2021 nell'area dell’entrata della tribuna sud il 7 e il 10 dicembre.

Centro di Lugano, mascherina d'obbligo

Il Municipio di Lugano ha deciso di reintrodurre l’obbligo di indossare la mascherina nella zona pedonale del centro cittadino. La misura sarà in vigore da sabato e varrà anche nel mercatino di Natale.

L’Esecutivo, considerata la rinnovata preoccupazione per il sensibile aumento dei contagi da Covid-19 in Svizzera e in Ticino, ha pure annullato la cerimonia di Capodanno a Palazzo dei Congressi e l’evento per la Giornata internazionale del volontariato del 5 dicembre.

Confermati inoltre l’obbligo di appuntamento per gli sportelli amministrativi e di mascherina negli spazi comuni interni di stabili e autosili.

Bellinzona, Natale con limitazioni

Il villaggio natalizio di Bellinzona, in Piazza del Sole, ha aperto i battenti alle 17 di venerdì. Accoglierà i visitatori fino al 9 gennaio, ma non tutti potranno approfittare pienamente dell'offerta.

Il Municipio ha deciso di limitare da subito l’entrata alla tensostruttura alle persone con certificato Covid rilasciato in seguito a vaccinazione o a guarigione. Le piste del ghiaccio e per lo snow-tubing saranno invece accessibili senza certificato.

L'Esecutivo ha inoltre stabilito che da lunedì 6 dicembre vi sarà l’obbligo di indossare la mascherina all'interno dei mercati: tanto quelli del sabato, quanto quelli natalizi.